Football IFL Italia: botti per Seamen Milano, Grizzlies Roma e Lions Bergamo

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa
Il nuovo quarter back dei Seamen Milano Luke Zahradka (@credit Dario Fumagalli)

Il nuovo quarter back dei Seamen Milano Luke Zahradka (@credit Dario Fumagalli)

Scaldano i motori le società italiane di football IFL Italia, massimo campionato nazionale organizzato dalla FIDAF (Federazione Italiana di Football Americano) che la scorsa stagione ha visto trionfare i Rhinos Milano, impostisi 44-18 nell’Italian Bowl del «Dino Manuzzi» di Cesena sui Giants Bolzano. E a tenere banco fra le fila delle compagini italiane che a inizio 2017 daranno vita al prossimo campionato è il mercato.

In questa rubrica forniamo alcune pillole di football IFL Italia sulla base delle notizie diffuse dalle stesse società.

SEAMEN MILANO: dopo il trionfale cammino con coach Paolo Mutti, che alla guida dei blue navy milanesi ha vinto due tricolori, tre Italian Super Bowl, il titolo di vicecampioni d’Europa, i Seamen affidano la panchina al canadese Tony Addona. Nato a Montreal da genitori italiani, il 61enne ex offensive coordinator del team Canada, con il quale ha conquistato due mondiali a scapito degli Stati Uniti, possiede una lunga militanza nel college football canadese. Nel suo palmares figurano anche 17 stagioni da capo allenatore con il college di Champlain-Lennoxville. Diversi giocatori passati sotto le sue mani hanno ottenuto successi nel professionismo: Tom Nutten, campione NFL con i St. Louis Rams nel 1999; Chris Flynn, il primo giocatore cresciuto nelle università canadesi ad essere nominato nell’arca della gloria del suo paese. Sistemata la guida tecnica, i Seamen Milano hanno già scaldato il mercato: il nuovo pilastro della difesa sarà Paul Morant (183 centimetri per 95 chilogrammi), nel 2015 MVP assoluto per la categoria degli atleti Usa con la maglia dei Giants Bolzano. L’anno scorso Morant ha giocato in Turchia, agli Istanbul Rams. Posizione naturale defensive back, Morant può giocare anche quarter back. Passando all’attacco, i Seamen hanno puntato sul talento di Stefano Di Tunisi, MVP della stagione 2015, che sarà affiancato da Reece Horn, ex receiver proveniente dall’università d’Indianapolis con la quale ha polverizzato tutti i record con 272 ricezioni per 3.560 yarde e 31 touchdown all’attivo nella sua carriera di college, mentre in regia ci sarà Luke Zahradka, quarter back della nazionale italiana e nel 2015 ai Dolphins Ancona. Zahradka vanta un titolo nel campionato ceco, il titolo di MVP nel campionato europeo gruppo B (489 yds lanciate) e il record di 9-1-0 raggiunto in Francia, con la maglia degli Amiens Spartiates nel 2014.

LIONS BERGAMO: Triplo colpo della società bergamasca che, dopo Parris Lee da Jacksonville e Giorgio Bryant dalla Louisiana, si assicura un campione d’Italia ingaggiando il running back Marco Garetto, l’anno scorso ai Rhinos Milano.

GRIZZLIES ROMA: dopo l’iniziativa del crowdfunding per autofinanziare la prossima stagione di Football IFL Italia, la società capitolina ha deciso di ingaggiare il californiano Nathan Ford quale offensive coordinator e preparatore dei quarter back. Californiano di Palo Alto, a livello di High School fa letteralmente sfracelli mettendo insieme 6.357 yard e 72 touchdown. Quando è il momento di passare in NCAA si ritrova nella posta offerte di borse di studio anche per il baseball, dove eccelle grazie ad un braccio che gli consente di giocare indifferentemente catcher o terza base. Il richiamo del football è troppo forte, così Nathan accetta l’offerta di Cornell, college dello Stato di New York.

  •   
  •  
  •  
  •