Giornata dello Sport a Firenze: Fiona May incontra Balotelli

Pubblicato il autore: Alex Baldarelli

Fiona May-Balotelli Fonte foto: corrieredellosport.it

Fiona May-Balotelli Fonte foto: corrieredellosport.it


Fiona May
e Mario Balotelli, due destini che finalmente si incrociano. L’attuale delegata del Coni per i rapporti con gli atleti, a margine di un’ iniziativa in Consiglio regionale della Toscana , dove è stata celebrata la “Giornata olimpica dello sport fiorentino“, ha infatti incontrato per la prima volta il centravanti del Nizza. L’ex campionessa di salto in lungo si è detta molto entusiasta di aver conosciuto personalmente Balotelli, una trovata piacevole che smentisce l’etichetta di bad boy che l’ex giocatore di Milan ed Inter si è guadagnato negli anni. Queste le parole di Fiona May:

Balotelli l’ho visto ieri soltanto per cinque minuti. Era due anni che volevo parlare con lui, non lo avevo mai conosciuto. Mi ha fatto piacere conoscerlo finalmente perché sui siti o sui giornali dicono che è un ‘bad boy’ del calcio. E’ stato molto carino conoscerlo e parlarci anche soltanto cinque minuti”. “Avevo solo scritto una lettera anni fa attraverso ‘La Gazzetta dello sport’ ” ha aggiunto l’ex atleta, “finalmente l’ho trovato, l’ho preso da parte e l’ho conosciuto, poi ci siamo fatti un selfie”.

GIORNATA RICCA DI PREMI – L’incontro tra Fiona May e Mario Balotelli è stata la ciliegina sulla torta di un evento, organizzato dal Coni, che ha visto la consegna di molti riconoscimenti. Alla “Giornata olimpica dello sport fiorentino” oltre 70 personaggi sportivi tra atleti, dirigenti ed allenatori, sono stati premiati dal presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Ciani, tra questi Niccolò Campriani. Il campione olimpico nato a Firenze e vincitore di due ori a Rio la scorsa estate, è stato premiato come miglior atleta dell’anno. Allo stesso Campriani è stato consegnato il Gonfalone d’Argento, massima onorificenza del Consiglio regionale della Toscana. “Queste iniziative servono per poter parlare di tutti gli sport che non sono il calcio e che fanno fatica a trovare spazio” ha detto il cecchino fiorentino.
Premi non di minore importanza sono stati consegnati anche ai Guelfi Firenze squadra di football americano, come realtà societaria dell’anno, oltre a Lorenzo Bucarelli, promessa della Mens Sana Siena e Larissa Iapichino, come migliori giovani. La quattordicenne figlia di Fiona May e Gianni Iapichino (sei volte campione nell’asta) è diventata lo scorso mese campione d’Italia  dei 300 ostacoli donne nei campionati cadetti di atletica a Cles.

CORVINO: “SOUSA NON E’ UN PROBLEMA, RODRIGUEZ RESTA” – Presenza rilevante è stata anche quella dell’attuale direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina Pantaleo Corvino, il quale si è particolarmente soffermato sulla questione contrattuale dell’allenatore viola Paulo Sousa e sul futuro del difensore Gonzalo Rodriguez: “A fine agosto ho chiamato il ragazzo facendo in modo che si parlasse del suo contratto, ma lui stesso mi ha detto che quando sarebbe arrivato il suo procuratore ne avremmo parlato. Quindi lo sto aspettando in questo mese per andare ad affrontare il discorso. La volontà nostra, e di Gonzalo Rodriguez, è di rinnovare”. Riguardo al coach portoghese: “Non è un problema perché con il mister abbiamo un opzione da far valere. Ma le opzioni per noi non sono esercitabili se non c’è una condivisione di idee e la ricerca del progresso.o riguarda il suo futuro”.

  •   
  •  
  •  
  •