Paraolimpici, Federico Morlacchi: “Pronto per Città del Messico”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri

Federico Morlacchi candidato dall'IPC come miglior giovane atleta di agosto

Non poteva di certo passare inosservata la splendida annata di Federico Morlacchi, il noto nuotatore italiano per quanto riguarda gli sport paraolimpici. Soltanto poco meno di tre mesi fa Federico Morlacchi, in occasione delle Olimpiadi di Rio in Brasile, ha portato a casa ben quattro medaglie: la medaglia d’oro per quanto riguarda i 200m misti e tre medaglie d’argento rispettivamente vinte nei 100m farfalla, 100m rana e 400m stile libero. La bravura del noto campione di Luino si era messa in luce già alle penultime paraolimpiadi disputate nel 2012 a Londra in cui Federico Morlacchi aveva conquistato tre medaglie di bronzo nei 200m misti, nei 100 e nei 400.
Grandi successi che gli hanno permesso di essere in lista per vincere i Gazzetta Sport Awards, arrivati alla loro 38esima edizione, e più precisamente alla seconda per la sezione degli sport paralimpici, come riportato da Gazzetta.it. Federico Morlacchi ha raccontato le sue emozioni in vista della nomination:

“E’ sicuramente una grande soddisfazione  e sono felice di questo riconoscimento, anche se si tratta solo di una nomination, perché sono in compagnia di grandissimi campioni e sono orgoglioso di rappresentare lo sport paralimpico”

Tante medaglie conquistate per il giovane nuotatore classe 1993 in queste ultime due edizioni delle paraolimpiadi. In modo particolare Federico Morlacchi ha voluto mettere in risalto un particolare successo:

“Una medaglia per la quale dovrei essere votato? Direi sicuramente l’oro nei 200 metri misti. Certo, c’è l’argento nei 100 metri rana che è stato inaspettato e, quindi, una bella sorpresa. Ma credo che il primo posto sia stato la gara più bella che ho fatto, quasi quella dei sogni. Quasi e non del tutto, perché si può sempre migliorare e ci sono sempre centesimi da limare. Ma comunque, penso di aver interpretato la gara nella maniera migliore e di essermi emozionato davvero”

Morlacchi ha voluto esprimere un particolare giudizio su questo meraviglioso sport che riempe sempre di orgoglio ogni nazionale:

“Io sono innamoratissimo dello sport paralimpico, del Comitato e di Luca Pancalli. Anzi, facciamo così: nutro profonda stima, altrimenti se dico che sono innamorato, saltano fuori scoop improbabili”

Archiviata la splendida annata che sta per terminare adesso per Federico Morlacchi è tempo di preparasi al 2017. Il prossimo settembre infatti andranno in scena i mondiali di nuoto paraolimpico a Città del Messico. Il nuotatore italiano ha fatto capire che non sarà facile ripersi:

“Non sarà un appuntamento semplice, vista l’altitudine, ci stiamo allenando con l’aiuto di fisiologi e professionisti e abbiamo già ricominciato alla grande”

Infine non poteva mancare la spiegazione riguardo alla suo account ufficiale Facebook in cui è iscritto con “Federico Come il tuo Quello lì Morlacchi”. Il campione italiano ha così risposto:

“È un po’ lunga ma ci provo. Come il tuo è un’espressione che usavo sempre da piccolo e per me era sinonimo di bello. Perché quando andavo in giro con mia mamma e le indicavo un gioco che mi piaceva, lei mi rispondeva sempre Come il tuo, a sottolineare che lo avevo già, che fosse quel gioco o un altro simile. E allora, quando aprivo un regalo o vedevo qualcosa che mi piaceva, siccome lo associavo a qualcosa di bello, ripetevo sempre come il tuo, come il tuo. Mentre Quello lì è semplicemente quello che dicevano in tribuna durante una gara nel 2011 delle signore. Mi indicavano e dicevano Quello lì, quello lì è quello forte!”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: