Sesso e sport: un binomio davvero perdente?

Pubblicato il autore: Daniela Segui

sport-sesso-696x392Sesso e sport… Conseguenze negative?Per anni è stato questo il mito, o falso mito, che ha interessato tutti gli atleti di sesso maschile e femminile che siano. Da “illo tempore” già ai tempi del famigerato film “Rocky”, si diceva che prima di una qualsiasi prestazione sportiva, in quel caso la boxe, non si dovevano intrattenere assolutamente rapporti sessuali. La domanda ora, ai limiti del 2020 è: quanto ci sia di vero in tutto questo? E’ davvero bandito “coccolarsi” prima di una gara importante? Secondo gli esperti no, e certamente la cosa varia da soggetto a soggetto. Effettivamente la questione non è così semplice e sarebbe fin troppo blando generalizzare il tutto. Dunque è vero che “fare l’amore” durante una fase di allenamento potrebbe rallentare ma… non è mica detto! Ci sono uomini, ad esempio, che hanno bisogno di una certa eccitazione per potere vincere una sana competizione: per loro il sesso potrebbe risultare in questo senso anche pericoloso e rischierebbe di privarli di quelle forze e di quello sprono che comunque servono per vincere. Rovescio della medaglia se un atleta si trattiene troppo e non ha alcun rapporto col partner per un periodo di tempo più o meno lungo, si potrebbe ottenere anche l’effetto inverso: le sue forze si affievolirebbero e non avrebbe la giusta spinta per affrontare al meglio una gara. Altra casistica poi, le persone particolarmente timide: per loro stare “sotto coperta” prima di esercitarsi o affrontare l’avversario, aiuterebbe secondo i recenti studi, a valorizzare la propria forza finanche a potenziare l’aggressività. Dunque una menzogna ciò che è stato sempre insegnato dai film per così dire del passato fino ai moderni, ossia la demonizzazione del sesso durante la fase di allenamento. Anche in Rocky, l’ultima puntata della saga “Creed”, lo “Stallone italiano” sprona il protagonista Donny a non “appartarsi” con la fidanzatina per evitare di perdere le sue energie. Niente gambe molli e niente perdita di tono secondo gli studiosi: fare sesso aiuta sempre e in ogni caso, importante, naturalmente è non eccedere. Altro caso, il sesso per le donne atlete: quanto può essere importante per loro praticarlo prima di una gara o durante il periodo di allenamento? La risposta, sempre secondo i medici è: tantissimo! Infatti per le ragazze, anche quelle più allenate, sfogare un istinto aiuta a sollevare l’umore, dona una maggiore energia sul “campo”, tonifica e aiuta al buonumore. Falsi miti dunque? Antiche leggende metropolitane che non hanno mai avuto reale valore? Evidentemente è così: a sfatare la leggenda sono anche i competitori di squadre poco o per nulla pubblicizzate dai  media nazionali. Stando a certe dichiarazioni infatti, moltissimi giocatori hanno dichiarato di fare sesso regolarmente, ovviamente non troppo anche durante il periodo di maggiore concentrazione, quello degli allenamenti appunto, con risultati che spesso si sono rivelati tutt’altro che deludenti. In moti casi i competitori, anche se hanno gareggiato corpo a corpo, hanno portato a casa la vittoria, non hanno mai avvertito il peso di gambe “rese molli” dal particolare allenamento, e non hanno sofferto di eccessiva stanchezza in gioco.

Leggi anche:  Aaron Jones con 4 touchdown: Nfl in estasi
  •   
  •  
  •  
  •