A Marsiglia si festeggia al Gran Prix: buon compleanno Meagan!

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui
Meagan Duhamel con il suo partner Eric Radford al World Figure Skating Championships di Boston, nell'aprile di quest'anno.

Meagan Duhamel con il suo partner Eric Radford al World Figure Skating Championships di Boston, nell’aprile di quest’anno.

08 dicembre, non solo il giorno dell’Immacolata per il mondo del pattinaggionasceva 31 anni fa la campionessa canadese Meagan Duhamel. Mai passata inosservata tra gli atleti e le atlete del circuito, la Duhamel regala ogni volta straordinari numeri insieme al connazionale Eric Radford (fino al 2010 gareggiava con Craig Buntin). Alta 1.48 mt., ha sempre fatto della sua statura minuta un punto strategico, trasformandola allo stesso tempo in agilità ed eleganza.

Il destino vuole inoltre che la bella canadese festeggi questo trentunesimo compleanno a Marsiglia, dove a partire dalla giornata di oggi fino al prossimo 11 dicembre 2016 si terranno le finali del Gran Prix 2016. Meagan e Redford sono senz’altro i favoriti dopo i risultati ottenuti quest’anno negli Stati Uniti e in Canada, ma vediamo chi ci sarà a sfidarli nella competizione artistica senior di coppia: dalla Germania la coppia che ha vinto ben 5 campionati mondiali, Aliona Savchenko e Bruno Massot; dalla Russia i giovanissimi Evgenia Tarasova e Vladimir Morozov; doppia la concorrenza cinese, esercitata dalle coppie Peng Cheng-Jin Yang Yu Xiaoyu-Zhang Hao (questi ultimi secondi alla Duhamel e Redford nella competizione internazionale di ottobre in Canada); ultimi concorrenti nonché connazionali Julianne Séguin e Charlie Bilodeau.

Fresca dello scorso ottobre è per la campionessa canadese la vittoria allo Skate Canada International: con 218.30 punti la Duhamel e Rafdford si sono guadagnati il primo posto, seguiti dalla nuova coppia cinese Yu-Zhang (punteggio 202.08) e dalla coppia connazionale Ilyushechkina-Moscovitch (punteggio 190.22).
Non è finita qui: a novembre è arrivato il primo posto anche nella sesta tappa del Gran Prix, a Sapporo (Giappone). Dopo una risultato parziale che sembrava voler favorire la coppia cinese Cheng-Yang, la Duhamel e Radford hanno chiuso con un punteggio totale pari a 204.56.

Ricordiamo quelli che finora sono stati i momenti più importanti del pattinaggio della canadese, con un excursus delle principali vittorie:
– Nel 2010 si aggiudica a Jeonju (Corea del Sud) la medaglia di bronzo ai Campionati dei Quattro Continenti, insieme al vecchio partner Buntin;
– Nell’anno successivo partecipa di nuovo ai Campionati dei Quattro Continenti, ma stavolta la coppia è Meagan-Redford: a Taipei (Taiwan) i due si aggiudicano la medaglia d’argento;
– Coppia vincente Meagan-Redford ancora nel 2013, quando nei medesimi Campionati vincono la medaglia d’oro presso il grande pendio giapponese di Osaka;
– Non da meno sono le prestazioni nei Mondiali: nel 2013 vince a Londra una medaglia di bronzo;
– A Saitama 2014 doppia il bronzo dell’anno precedente;
– Nel 2014 arriva la prima medaglia olimpica, l’argento a Sochi;
– Degli ultimi due anni sono le medaglie più emozionanti: un oro a Shanghai nel 2015 e ancora un oro a Boston quest’anno.

Insomma, che dire? Meagan Duhamel è una delle stelle che più brillano in questo momento all’interno del circuito del pattinaggio artistico sul ghiaccio e sta dimostrando ogni giorno di voler essere e poter essere una grande vincente. Un augurio di buon compleanno e un grande in bocca al lupo per questo ultimo tassello marsigliese di quello che è il grande puzzle del Gran Prix!

  •   
  •  
  •  
  •