La Fortitudo Baseball annuncia i nuovi acquisti in vista della prossima stagione

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui

baseball-1091211_1920-864x400_c
Mancano ancora diversi mesi al via della stagione 2017, ma la Fortitudo Baseball ha già praticamente completato l’organico con cui sarà chiamata a difendere il titolo.
Archiviate le partenze di Carlos Infante (direzione Rimini), Ronny Cedeno (l’ex MLB andrà verso altri lidi) e preso atto del pubblico ritiro di capitan Liverziani dopo 14 anni passati con la casacca Biancoblu, l’aquila ha dovuto rimpolpare in fretta il proprio rooster.
Il primo acquisto ad esser ufficializzato risale a qualche settimana fa: si tratta dell’esterno destro californiano Nick Nosti. Trentunenne originario di San Francisco, aveva già vestito questa maglia 3 anni or sono, quando la “F” fu invitata al prestigioso tour orientale dell’Asia Series, dove fra l’altro colpì la prima storica valida di un club europeo in quella competizione. Reduce da un biennio in quel di Padova, gode ormai dello status di equiparato italiano. Un vecchio pallino del DS Christian Mura, che adesso finalmente potrà gustarselo anche sul diamante del “Gianni Falchi”.
Il secondo – e forse il più importante arrivo di questa finestra di mercato – giunge direttamente dalla riviera. Dalla Romagna infatti, sbarca in Emilia Josè Flores. Venezuelano di Marcay, il classe 1987 gioca nel delicatissimo ruolo di interbase. Avrà il compito di sostituire il connazionale Cedeno: più facile a dirsi che a farsi. Nonostante l’ex Rimini sia stato uno dei giocatori più brillanti della stagione scorsa, dovrà esser in grado di rimpiazzare “un tale” che nella sua carriera ha giocato quasi 900 partite nella più importante lega statunitense. In bocca al lupo.
A chiudere, quasi definitivamente la campagna trasferimenti, dovrebbe esserci la firma di Robel Garcia, un promettentissimo domenicano (ma con passaporto italiano) che verrà fatto crescere con calma all’interno del gruppo. Nell’ultima stagione ai Redskin Imola, il centramericano occupa la posizione di terza base.
Capitolo Lanciatori. Per il direttore sportivo della Fortitudo Baseball non ci sono dubbi a riguardo. Queste le sue parole riportare dal “Corriere dello Sport – Stadio” nei giorni scorsi: “Il monte italiano è il solito: Panerati, Pizziconi,Crepaldi; per quanto riguarda Gadoni è entrato nel corpo di Polizia di Stato ed è in servizio a Genova, stiamo cercando di portarlo a Bologna, se sarà possibile avrà un utilizzo maggiore della apssata stagione. Per quanto riguarda Riccardo De Santis stiamo sondando le sue intenzioni. Faremo il possibile perché rimanga almeno un altro anno. Speriamo di avere una sua risposta a breve. Per quanto riguarda il monte stranieri confermatissimo Raul Rivero, per il secondo Zielinski sta vagliando alcune offerte e tornerebbe a Bologna. Per Ryan Searle si può fare. Vedremo”.
Ad oggi la rosa è così composta. Lanciatori: Panerati, Pizziconi, Crepaldi e Rivero (con la situazione di Cadoni da decifrare e probabilmente l’innesto di un altro straniero). Casa base con Marval e Sabbatani, Sambucci in prima, Vaglio (neo capitano) in seconda, Flores interbase, Garcia in terza, Grimaudo a sinistra, Ambrosino al centro e Nosti a destra.
Contratto di sponsorizzazione rinnovato. In attesa di svelare quale sarà la nuova siluette dell’ultima divisa, quella impreziosita dalla stella del decimo scudetto, la Fortitudo ha rinnovato per un altro anno l’accordo con Unipol Sai, main sponsor dei felsinei anche nella scorsa edizione di “baseball IBL”.

Leggi anche:  Fabio Aru rinuncia al mondiale di Ciclocross. Le dichiarazioni
  •   
  •  
  •  
  •