Al via i mondiali paralimpici di sci a Tarvisio. Gare fino al 31 gennaio

Pubblicato il autore: Maurizio Ribechini Segui

Prendono il via nel pomeriggio di oggi, domenica 22 gennaio 2017, gli World Para Alpine Skiing Championships, vale a dire i campionati Mondiali paralimpici di sci alpino che si svolgono quest’anno in Italia, precisamente nella nota località alpina friuliana di Tarvisio in provincia di Udine, a due passi dalla Slovenia e dall’Austria. Le gare, che si svolgono sulla pista ‘Di Prampero’ sui Monte Lussari, andranno avanti fino a martedì 31 gennaio.

Alla rassegna iridata parteciperanno in tutto 276 atleti in rappresentanza di 35 nazioni; saranno inoltre all’opera numerose guide e accompagnatori, oltre a circa 50 volontari.
Gli atleti saranno suddivisi in tre diverse categorie in base alle rispettive disabilità: ciechi ed ipovedenti (blind), atleti con disabilità agli arti superiori o inferiori che sciano in piedi (standing) e infine atleti con disabilità agli arti inferiori (sitting), i quali gareggiano con un mono sci che somiglia a una sorta di guscio. Per ciascuna di queste categorie vi saranno le cinque classiche gare che contraddistinguono lo sci alpino, vale a dire la Discesa Libera, il Super G, la Super Combinata, lo Slalom Gigante e lo Slalom speciale.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA

Grandi speranze di medaglia per i colori azzurri sono riposte nel giovanissimo Giacomo Bertagnolli, atleta ipovedente di 18 anni, che assieme alla guida Fabrizio Casal (suo amico e coetaneo), lo scorso anno ha vinto la Coppa del Mondo assoluta di sci alpino paralimpico nella categoria Visually Impaired, riuscendo in tutta la stagione 2015-2016 a mettere in fila ben undici podi consecutivi. Anche quest’anno i due stanno andando forte, avendo da poco conquistato un secondo posto in Super Combinata in Austria e tre vittorie a Kraniska Gora in Slovenia.

Ai Mondiali paralimpici di sci di Tarvisio vi sarà anche un grande sarà coinvolgimento delle scuole della Regione Friuli Venezia Giulia con ben 1650 ragazzi che andranno a vedere le gare sulle piste e che poi porteranno avanti un progetto in 35 diversi istituti della Regione. Il budget finanziario della rassegna mondiale di Tarvisio è di circa 750mila euro, arrivati sia da parte di fondi pubblici che da sponsor privati.
In occasione della conferenza stampa di presentazione dei Mondiali di Tarvisio, alcuni giorni fa, è intervenuto il ministro dello Sport Luca Lotti, il quale ha dichiarato: “Ringrazio la Regione Friuli Venezia Giulia, Pancalli e il Cip per questa opportunità che stanno dando al nostro paese. Si è visto il lavoro del comitato e di una Regione che ha lavorato con tenacia e determinazione. Questo evento anticipa i Mondiali del 2021 a Cortina ai quali ci stiamo preparando in una ottica più larga e mi fa piacere che si sia portata questa manifestazione in Italia, un ottimo investimento non solo economico ma anche culturale. Il nostro Ministero, come già fatto con il precedente governo, sta lavorando per far capire che lo sport è un modo per riacquistare quella vivibilità che ci appartiene. Spero di riuscire ad essere presente a vedere le gare”.

Il tutto si svolge a tre settimane dal via dei Campionati del mondo di sci alpino per normodotati, fissati nella località svizzera di St. Moritz dal 6 al 19 febbraio: qui il programma delle gare.

  •   
  •  
  •  
  •