Europei di Ostrava, terzo posto per la Kostner

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Carolina Kostner. Per lei un ottimo terzo posto agli Europei di Ostrava

Carolina Kostner è tornata. L’atleta altotesina è riuscita a strappare un terzo posto agli Europei di Ostrava. Podio che sa molto di rivincita. Dopo ben tre anni di assenza dalle competizioni internazionali, Carolina non poteva scegliere modo migliore per tornare a vincere. Come viene sottolineato dalla Gazzetta dello Sport, pur con un ranking mondiale sfavorevole, che costringe la Kostner ad esibirsi fra le prime atlete, l’azzurra è riuscita ad offrire una prestazione di alto livello. Prestazione che le vale un punteggio complessivo di 72.40, ottenuto sotto le note di Bonzo’s Montreaux dei Led Zeppelin. Addirittura quasi 3 punti in più rispetto alla gara svoltasi al Golden Spin di Zagabria lo scorso dicembre.

La Kostner si presenta con un costume bianco-blu, ben diverso da quello visto al Goldel Spin. Agli ordini del suo nuovo allenatore, Alexei Mishin, già ‘maestro d’arte’ del grande Evgeni Plushenko, Carolina decide di mostrarsi come già aveva fatto a Zagabria con il seguente programma: triplo toeloop-triplo toeloop iniziale, poi, un triplo loop decisamente più pulito, un doppio axel, una sequenza di passi per lei canonici e diverse trottole. Addirittura prima ad esibirsi, per motivi di ranking, l’azzurra ottiene un punteggio di 36.80 per la tecnica e 35.60 per la prova artistica, per un totale di 72.80. Difficile trattenere l’emozione: “La gioia ha prevalso sulla tensione“.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: Pressano-Cassano Magnago 20-19

Come detto, un buon terzo posto. Davanti a lei le due atlete favorite nei pronostici. Evgenia Medvedeva, 16 anni ma già campionessa europea e mondiale, e Anna Pogorilaya, 18 anni e capace di aggiudicarsi una medaglia di bronzo durante le ultime competizioni continentali. Rispettivamente prima e seconda piazza assolutamente meritate. Per loro un’esibizione più complessa tecnicamente, ma soprattutto nell’insieme più completa. 74.39 per la Pogorilaya e addirittura 78.92 per  Medvedeva, vicinissima al suo record del mondo. Entrambe, quindi, parecchio distanti dalla Kostner. Se il pensiero di poter infastidire Anna può essere realistico, non dicasi lo stesso per Evgenia, decisamente irraggiungibile. Anzi, Carolina dovrà guardarsi le spalle. Infatti; Maria Sotskova, anche lei sedicenne, con un punteggio complessivo di 72.17, proverà a rubarle il terzo posto. La speranza, a questo punto, è che la Kostner possa ottenere il podio finale. Per lei si tratterebbe del decimo in carriera a livello europeo. Da sottolineare anche la prova dell’italiana Roberta Rodeghiero, che con un 57.77 è riuscita a piazzarsi all’ottavo posto.

Leggi anche:  WrestleMania: le date ufficiali delle edizioni dal 2021 al 2023
Insomma, la vicenda che l’aveva vista coinvolta con Alex Schwazer, per la quale venne squalificata nel gennaio 2015, sembra oramai alle spalle. A 29 anni, Carolina ha deciso di non mollare, anzi di rimettersi in gioco. Per farlo ha cambiato allenatore, affidandosi al già citato Alexei Mishin, dopo aver concluso il rapporto con il tedesco Michael Huth. Se cambiamento doveva esserci, probabilmente scelta migliore non poteva essere fatta. Spetta, quindi, alla pattinatrice altotesina dimostrare di poter essere ancora competitiva in campo internazionale. Se poteva esserci qualche dubbio in tal senso, la prestazione di Ostrava ha contribuito fortemente a dissolverli. Ma, come sanno anche i suoi supporters, la strada è ancora lunga. Resta il fatto che Carolina è tornata, e questa è già una prima vittoria.
  •   
  •  
  •  
  •