Pro Recco campione d’inverno, Brescia ko

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi Segui

Brescia si arrende, la Pro Recco resta la più forte. Qualora ce ne fosse bisogno, il mondo della pallanuoto ha avuto la conferma: la squadra ligure è la più forte del campionato e una delle principali candidate a vincere tutto. La Pro Recco è campione d’inverno avendo battuto la formazione bresciana con il punteggio di 11-9 in un bellissimo match.

Prima del fischio d’inizio il doveroso ricordo a Gianni Carbone dell’Amministrazione comunale di Recco e della Società, con il presidente Maurizio Felugo e il vice Eraldo Pizzo a bordo vasca per consegnare la targa alla famiglia con “infinita gratitudine per l’operato di Gianni”. Sugli spalti il ct Campagna, Enrico Chiesa (attuale allenatore della Primavera della Sampdoria) e Fabio Turchi (campione dei pesi massimi leggeri).

Perfetto equilibrio a metà gara 3-3; Paskovic, dopo 2’45” nel terzo tempo, mette la firma sul 5-4 per i lombardi. Poi viene fuori lo strapotere dei levantini che superano per tre volte consecutive Del Lungo con Figlioli, Echenique Saglietti e Ivovic (7-5). Sarà questo il break decisivo per portare a casa la partita. Gli uomini di Bovo si portano tre volte a -1 dalla Pro Recco, ma l’allungo definitivo dei campioni d’Italia è firmato da Sukno e Mandic: l’11-9 finale è di Nicholas Presciutti. Va ricordato che Brescia deve recuperare una partita – in calendario il primo febbraio prossimo – contro Ortigia.

Leggi anche:  Mondiali di pallamano, girone C: Croazia, Qatar e Giappone accedono al Main Round, fuori l’Angola

La Pro Recco è una squadra forte ma oggi non lo abbiamo dimostrato in vasca. la partita è stata fisica, con poche espulsioni all’inizio e parecchi contatti: era importante vincere ma non fondamentale. Abbiamo preso questi tre punti, ora guardiamo avanti. match come questo fanno solo bene alla pallanuoto” commenta Di Fulvio a fine gara. Il giocatore della formazione levantina aggiunge qualcosa sulla condizione fisica: “Non siamo al top, come loro del resto. Veniamo da un ritiro lungo effettuato durante la pausa natalizia. I conti si faranno alla fine. Pro Recco giovane? Sì, i neo arrivati non sono inferiori al resto della squadra“.

Vladimir Vujasinovic, tecnico dei campioni d’Italia, ha commentato con queste parole il successo di fronte a una piscina di Albaro gremita in ogni ordine di posto: “Contro Brescia è stata una battaglia di quelle vere, e abbiamo vinto noi. La squadra mi è piaciuta, davvero, perché hanno lottato fino alla fine. Nei primi due tempi eravamo un pò bloccati, forse perché sentivamo l’importanza della partita: quando ci siamo sciolti in attacco siamo migliorati e ripreso il punteggio, questa è stata la chiave della partita. Adesso dobbiamo allenarci bene fino a marzo, curare i dettagli e limare i difetti, quando probabilmente ci giocheremo la coppa ancora contro Brescia“.

Leggi anche:  Mondiali di pallamano, girone D: Danimarca, Argentina e Bahrain avanzano al Main Round, la Repubblica Democratica del Congo è out


Di seguito riportiamo tutti i risultati della giornata di pallanuoto appena passata agli archivi. Dalla A1 maschile fino alla massima serie femminile.
A1 maschile
12^ giornata -sabato 21 gennaio

BOGLIASCO BENE-CC NAPOLI 10-11
CC ORTIGIA-RN SAVONA 8-10
CN POSILLIPO-PN TRIESTE 10-5
LAZIO NUOTO-BPM SPORT MANAGEMENT 9-17
CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA-ROMA VIS NOVA 12-9
REALE MUTUA TORINO 81 IREN-GENOVA QUINTO B&B ASS 11-8
PRO RECCO-AN BRESCIA 11-9

A1 femminile
7^ giornata -sabato 21 gennaio

Bogliasco Bene-Waterpolo Messina 7-8
Plebiscito Padova-L’Ekipe Orizzonte 9-5
Cosenza Pallanuoto-RN Bologna 14-6
NC Milano-Rapallo Pallanuoto 5-5

Pesacara Pallanuoto-SIS Roma 8-8

  •   
  •  
  •  
  •