Serie A1 di volley maschile, statistiche e curiosità dopo 2/3 della regular season

Pubblicato il autore: Maurizio Ribechini Segui

volley trentino novisad risultatoLa Serie A1 di volley maschile si trova in questo preciso momento della stagione a 2/3 delle gare previste per l’intera “regular season”. Si sono infatti disputate diciannove giornate su un totale di ventisei previste. E’ interessante quindi dare un’occhiata ai numeri, alle statistiche e alle curiosità che stanno contraddistinguendo il campionato di Serie A1 di volley maschile in corso.

I record positivi
Intanto balza subito agli occhi il grande andamento di Cucine Lube Civitanova di Treia che ha vinto 17 incontri su 19, capolista con 50 punti. Quattro lunghezze in più di Sir Safety Conad Perugia che ha vinto 16 partite su 19 e insegue a quota 46 punti. Terzo posto provvisorio per Diatec Trentino che ha vinto 15 partite su 19.Guardando ai punteggi, troviamo che Treia è finora le squadra che ha vinto più volte per 3-0 (in ben nove occasioni), seguita da Trento e Azimut Modena (otto volte ciascuna); Treia è anche la squadra che ha vinto più volte con il punteggio di 3-1 (sei volte). I modenesi hanno invece il primato della squadra che ha vinto più volte il tie break: in ben cinque casi gli emiliani si sono infatti imposti al quinto set.
Restando nell’alta classifica è curioso notare come ovviamente Treia sia la squadra che ha vinto più set (54 in totale), oltre che quella che ne ha persi meno (solo sedici).Nessuna delle prime tre della graduatoria detiene il record del maggior numero di punti realizzati: questa speciale classifica vede infatti in testa Bunge Ravenna (che pure è nona in classifica) con un totale di 1738 punti realizzati, davanti a Modena che segue a brevissima distanza con 1726 punti, mentre al terzo posto come numero di punti troviamo LPR Piacenza (sesta nella classifica vera e propria)  con 1696 punti. I ravennati sono la squadra che più volte è andata complessivamente al quinto set: ben sei volte (vincendone 2 e perdendone 4), un primato suddiviso con Tonno Callippo Calabria Vibo Valentia, che pure ha disputato sei volte il tie break (vincendone 3 e perdendone altrettanti). I marchigiani di Treia sono invece la squadra che ha subito meno punti in totale:  appena 1405, davanti a Perugia che segue con 1491.

Leggi anche:  Zanardi, ad un anno dall'incidente: "Fuori dal letto"

I record negativi 

Dando un’occhiata pure ai record negativi di questi primi 2/3 di stagione della Serie A1 di volley maschile, troviamo che il fanalino di coda Biosì Indexa Sora è la squadra che ha totalizzato meno punti (1472), ma in realtà la maggior parte dei “primati negativi” spettano in questo momento alla penultima della classifica, ovvero Revire Milano: i meneghini sono la squadra che ha vinto meno (solo 3 volte) e conseguentemente quella che ha perso di più (16 volte), sono inoltre la squadra che ha vinto meno set (appena 19) e che ne ha persi di più (ben 51); inoltre i milanesi hanno il poco invidiabile primato del maggior numero di gare perse per 3-0 (ben 10) e curiosamente sono l’unica squadra che non ha ancora mai vinto una partita al tie break, avendone persi 4 su 4 e che pure l’unica non ha mai vinto per 3-0, infatti tutte le tre vittorie di Milano sono arrivate per 3-1.  Un punteggio, il 3-1, che invece non ha ancora mai ottenuto Sora.
La squadra che invece ha subito il maggior numero di punti è Bunge Ravenna (ben 1776), davanti a Top Volley Latina e Vibo Valentia (appaiate a 1724) : numeri spiegabili con la più frequente partecipazione al tie break di queste squadre.

  •   
  •  
  •  
  •