NFL Super Bowl, trionfo dei New England Patriots sugli Atlanta Falcons

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

NFL Super Bowl, Tom Brady nella leggenda

Al termine di una emozionante rimonta i New England Patriots hanno vinto la 51a edizione del Super Bowl. La sfida contro gli Atlanta Falcons conclusasi con il punteggio di 34-28 entra di diritto negli annali della NFL, dato che per la prima volta una finale finisce agli overtime (tempi supplementari). Per i Patriots si tratta della quinta vittoria in un Super Bowl a dispetto di sette finali giocate tra il 2002 e il 2017. La squadra di Boston, si conferma dunque la più vincente degli ultimi vent’anni. A brillare nella notte di Huston è ancora una volta la stella più luminosa nel firmamento del Football Americano: Tom Brady da San Mateo, protagonista assoluto della rimonta dei suoi.  Per il quaterback californiano oltre al trionfo di squadra arriva, a fine match, anche l’immancabile titolo di MVP.

LA PARTITA – Si parte piano, con le difese di entrambe le squadre che sembrano farla da padrone. Ed infatti dopo i primi 4 drive senza punti, il primo quarto si conclude sul punteggio di 0-0.  Il secondo quarto però si apre con un vero e proprio blackout di Tom Brady, che non riesce a costruire gioco come al solito. Ne approfittano i Falcons, che dapprima avanzano sull’asse Ryan-Jones e poi vanno in touch down dalle 6 yards con Freeman. Poco dopo è lo stesso quaterback Ryan a firmare il secondo touch down della serata portando i suoi sul 14-0. I Patriots, partiti con i favori del pronostico sono tramortiti con Brady che scuote ripetutamente la testa e non riesce a lanciare come vorrebbe. Proprio da un intercetto di Alford su Brady nasce il terzo TD dei Falcons: il cornerback di Atlanta è abile nel leggere le intenzioni dell’avversario e si invola indisturbato per 82 yards. 21-0 e partita che sembra finita.
Solo il calcio dalle 41 yds firmato da Gostkowski allo scadere permette ai Patriots di chiudere sul 21-3 il primo tempo.

Leggi anche:  UFC, dove vedere McGregor-Poirier: streaming e diretta tv in chiaro MMA?

Quando comincia lo show musicale di Lady Gaga, il Super Bowl sembra destinato a chiudersi con una vera e propria disfatta del Dream team di Boston. E la situazione peggiora ad inizio secondo tempo quando il lancio di Ryan per Coleman si traforma nell’ennesiomo TD dei Falcons. Sotto di 25 punti i Patriots hanno bisogno di un cambio di marcia del loro uomo più importante per perdere almeno con dignità, ma Brady fa molto di più trasformandosi, in un sol colpo, nel mattatore della serata. Il suo lancio per White porta al primo TD della serata per i Pats. Passano pochi minuti e tocca ad Amendola raccogliere il lancio millimetrico del quaterback trentanovenne. La salita in cattedra di Brady è accompagnata da un netto calo fisico degli avversari, che ora cominciano a sentire il fiato sul collo commettendo errori tecnico-tattici grossolani. I campioni dei Patriots ne approfittano e grazie al touch down di White e la conseguente conversione di 2 punti si portano sul 28-28. A questo punto entra in gioco in favore dei Patriots anche la componente fortuna, dato che la monetina affida l’attacco nell’overtime alle mani sapienti di Tom Brady, che ormai è tornato su livelli mostruosi. E infatti il TD che decreta il trionfo dei New England Patriots nasce ancora sull’asse Brady-White, con il primo che entra di fatto nell’alveo dei più grandi di sempre.

Leggi anche:  Vincenzo Nibali, il programma fino a Tokyo

NFL Super Bowl: record su record per Tom Brady

La vittoria di stanotte consegna il quaterback trentanovenne alla leggenda. Brady ha infatti superato il grande Joe Montana sia per numero di Super Bowl vinti, che per numero di titoli MVP nella finalissima. Inoltre, le 466 yds lanciate stanotte dal campione di San Mateo, rappresentano un altro record difficilmente superabile per quanto riguarda l’NFL Super Bowl.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: