Ryder Cup 2022, il presidente Chimenti:” E’ nostra e nessuno ce la toglierà”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Ryder Cup 2022

Ryder Cup 2022, la FederGolf rassicura tutti

Nonostante tutto e tutti, la Ryder Cup 2022 si farà a Roma, parola di Franco Chimenti. Presidente di Coni Servizi e della Federazione Italiana Golf, ha assicurato tutti sull’evento Ryder Cup. La manifestazione più importante del golf mondiale, in programma il prossimo anno in Francia, poi nel 2022 sarà la volta di Roma. “L’Italia – ha spiegato Chimenti – si è aggiudicata la Ryder Cup 2022 per propri meriti e nessuno potrà togliercela”. Le parole di Chimenti sono volte così a spegnere le polemiche nate nei giorni scorsi sulla mancata assegnazione dei fondi all’evento e sull’eventualità di scegliere un’altra sede per questa manifestazione internazionale di golf. L’occasione per parlare della Ryder Cup 2022 è stata la presentazione dell’Italian Pro Tour. Le cerimonia si è svolta nel palazzo del CONI in via Piranesi a Milano. Oltre a Chimenti all’evento era presente anche Gianpaolo Montali, direttore generale del progetto Ryder Cup 2022. A presenziare l’inaugurazione dell’Italian Pro Tour anche Alessandro Rogato e Barbara Zonchello, rispettivamente presidente e direttore dell’Open d’Italia dell’Italian Pro Tour. Sarà l’undicesima stagione dell’Italian Pro Tour:”Un circuito importantissimo per la crescita dei nostri giocatori e lo sviluppo del movimento professionistico”, queste le parole del presidente Rogato. L’Italian Pro Tour contribuisce a una maggiore diffusione del golf in Italia attraverso enti che associano l’aspetto agonistico all’impatto promozionale.

Ryder Cup 2022 è il futuro, ecco il programma dell’Italian Pro Tour

Il programma dell‘Italian Pro Tour prevede lo svolgimento del PGAI Championship, oltre al Campionato Nazionale Open. Saranno 9 le gare internazionali previste per l’Italian Pro Tour. Saranno due le tappe italiane dell’European Tour. “ The Rocco Forte Open- Verdura Sicily”, che si giocherà dal 18 al 21 maggio sul percorso siciliano del Verdura Resort. Evento che avrà il sostegno della Federazione Italiana Golf. Dal 12 al 15 ottobre ci sarà il 74esimo Open d’Italia, il primo nella storia del golf italiano con un montepremi da ben 7 milioni di dollari. Sul percorso torinese del Royal Park I Roveri sfideranno i migliori fuoriclasse di questo sport. Un programma molto ricco e di qualità quello dell’Italian Pro Tour, che conferma la crescita del movimento golfistico in Italia. Un movimento che dovrà prepararsi al meglio per ospitare la Ryder Cup 2022, un evento di risonanza mondiale. Dopo il fallimento del progetto Roma 2024 si temeva che anche la Ryder Cup 2022 potesse subire contraccolpi. Il presidente Chimenti ha tenuto a rassicurare tutti sull’indiscutibilità dell’evento, che potrà essere una vetrina fondamentale per Roma. Un evento che potrebbe essere l’antipasto per una candidatura olimpica della Capitale dal 2028 in poi. Il tempo per organizzare tutto alla perfezione c’è, ma proprio per l’importanza dell’evento nessun particolare deve essere trascurato. Roma deve dimostrare una volta per tutte di essere una città pronta per ospitare eventi sportivi di portata mondiale. Nella capitale negli anni si giocano già il Sei Nazioni di Rugby, gli Internazionali di Tennis e partite di calcio di grande livello. La Ryder Cup dovrà essere uno stimolo per dimostrare agli appassionati di golf e non che Roma non è solo una città ricca di problemi e contraddizioni. Sono passati troppi anni dal 1960, il meraviglioso scenario della città eterna deve tornare ad ospitare i Giochi Olimpici, a patto che tutto sia adeguato all’importanza dell’evento. Alla Ryder Cup 2022 il ruolo di promotrice della bellezza di Roma nel mondo, se mai ce ne fosse bisogno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: