WWE, Vince Mcmahon è in trattativa per l’acquisto della ROH!

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui

WWE, Vince Mcmahon


Secondo quanto riporta in esclusiva Pro Wrestling Sheet, il proprietario della WWE, Vince McMahon starebbe parlando con la ROH per l’acquisto della compagnia. Diverse voci, riportano che la WWE  sia in contatto con la Sinclair Broadcast Group, gruppo proprietario della compagnia, da il Gennaio di quest anno e che le trattative stiano procedendo progressivamente in modo positivo. Un eventuale acquisto della WWE della ROH consentirebbe di trasmettere nei propri show (sul WWE Network) le puntata settimanali della Ring of Honor. Oppure potrebbe addirittura inglobare il roster della ROH nei propri show WWE, opzione sicuramente meno probabile. Il sito Pro Wrestling Sheet tiene comunque a precisare che non c’è alcun accordo sul tavolo e che le trattative possano interrompersi da un momento all’altro se entrambi le parti non siano d’accordo sui dettagli.

Gli altri casi in cui la WWE ha comprato una compagnia di wrestling

Non è la prima volta che la WWE si trova di fronte alla possibilità di acquistare un’altra compagnia di wrestling. Recentemente, infatti, ha provato ad acquistare una quota di maggioranza della TNA, ex concorrente nel mercato del wrestling americano. La trattativa non è mai stata vicina, però, ad una chiusura. Qualche mese fa, Dixie Carter, ex presidente della TNA, ha venduto le quote di maggioranza della federazione alla Anthem Sports & Entertainment. Il caso più famoso di acquisto di una compagnia wrestling da parte della WWE è quello risalente al 2001 con l’acquisizione della WCW. Proprio 16 anni fa, il 23 marzo 2001, Ted Turner, proprietario all’epoca della WCW, vendette alla World Wrestling Federation Inc, proprietà di Vince Mcmahon, tutti i contenuti WCW e il loro database di filmati per soli 3 milioni di dollari. La WWE rilevò anche i contratti dei wrestler principali della compagnia. In alcuni casi, come nel caso di Ric Flair e Goldberg, la WWE stipulò un nuovo contratto con i wrestler sopracitati. In altri casi, come quello di Sting, non si raggiunse un nuovo accordo.

Leggi anche:  Olimpiadi, il Governo approva il dl: ma non è finita..

L’acquisto della WCW ha segnato un importante pagina nella storia del wrestling professionistico moderno. Negli anni 90, il mercato del wrestling (sopratutto quello americano) era caratterizzato da una situazione di duopolio dove WWE e WCW si fronteggiavano per avere il controllo del mercato. In un primo momento, tra il ’94 e il ’98, la WCW riuscì a primeggiare grazie a star ex WWF come Hulk Hogan, Scott Hall e Kevin Nash. Successivamente, a fronte di debiti di grossa portata della AOL Time Warner, gruppo di controllo della WCW, e ad una cattiva gestione economica e creativa della federazione, la WWE tornò ad avere il controllo riuscendo in pochi anni ad acquistare la rivale. Dal nuovo millenio, la WWE gode del controllo del mercato mondiale. Alcune compagnie come la TNA, tra il 2007 e il 2010, ha cercato di impensierire questo “dominio” senza riuscirsi, in particolare sul fronte dei rating televisivi. In questi anni, la WWE ha espanso esponenzialmente il proprio prodotto in tutto il pianeta ed è in una situazione di monopolio del mercato. La NJPW, compagnia di wrestling giapponese, è l’unica compagnia al mondo che riesce ad impensierire la WWE nel mercato asiatico. Non resta che attendere nuove news o rumors su un possibile decollo della trattativa tra ROH e WWE.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: