Anthony Johnson: “Non voglio che a DC venga tolto il titolo”

Pubblicato il autore: Tudor Leonte Segui
Anthony Johnson non vuole vedere DC privato della cintura

Anthony Johnson non vuole vedere DC privato della cintura

Non accennano a placarsi le polemiche riguardanti gli eventi precedenti all’incontro che ha visto protagonisti il campione in carica dei pesi massimi leggeri UFC, Daniel Cormier, e il suo sfidante, Anthony Johnson. Poche ore dopo aver reso pubblico il suo ricorso alla Commissione Atletica dello Stato di New York (NYSAC), Anthony Johnson, ormai ex peso massimo leggero della UFC, ha pubblicato una dichiarazione su Instagram dicendo di non voler vedere Daniel Cormier privato del titolo dei pesi massimi leggeri UFC.

I toni del post, subito dopo cancellato, erano in disaccordo con quelli del ricorso presentato questa settimana dal team di Johnson, che ha chiesto a Cormier di spiegare la sua controversa pesata per l’evento UFC 210 sotto giuramento davanti alla NYSAC. Nel caso la sua testimonianza non fornisse una spiegazione soddisfacente, il team di Johnson chiede che a Cormier venga decurtata il 20 per cento della sua borsa percepita per l’incontro e che venga spogliato della sua cintura.

Leggi anche:  Vela Nacra 17: è oro per il duo Banti-Tita!

Il testo del post di Johnson si può leggere qui di seguito.

“In primo luogo, non ho mai detto che volevo D.C. (Daniel Cormier) spogliato del titolo. Mi ha sconfitto e basta… Secondo, ho detto che avrei pensato a tutto questo dopo il match perché ero concentrato sull’incontro. La pesata è stata scorretta e alla fine della fiera questo è sbagliato. Se perderò fan perché mi batto per quello che è giusto, allora così sia. Se è successo a me, può capitare a chiunque. Tutti voi avete fatto polemica per la pesata e ora vi lamentate per il ricorso. Tutto questo non ha senso! La cerimonia del peso è stata incasinata, non l’incontro in cui mi ha battuto. Non mi lamento per la sconfitta, mi sto lamentando la pesata. D.C. non dovrebbe essere spogliato del titolo, ma di sicuro deve dare delle risposte per la situazione del peso. Se mi odiate, questo è quello con cui dovete avere a che fare. Se mi amate, allora vi amo anche io… Per inciso, non è sicuramente una questione di soldi, questo è dannatamente sicuro. È il principio della situazione per voi teste bacate che non avete un cervello.”

Leggi anche:  Italia-Serbia pallanuoto maschile streaming gratis e diretta tv Rai? Dove vedere Olimpiadi Tokyo 2020

Cormier si è presentato al peso a 206,2 libbre (93,5 kg) – 1.2 libbre (0,5 kg) sopra il limite della categoria dei pesi massimi leggeri- nel suo primo tentativo di rientrare nel peso durante la cerimonia del peso di UFC 210. Cormier, poi, si è pesato una seconda volta in meno di tre minuti dopo il suo primo tentativo ed è rientrato con successo nel limite delle 205 libbre per la sua rivincita contro Johnson, toccando visibilmente l’asciugamano usato per la privacy degli atleti con entrambe le mani.

A seguito dell’incidente, il direttore esecutivo della NYSAC Tony Giardina ha detto ai giornalisti presenti di non aver visto Cormier commettere alcuna irregolarità. Cormier ha poi sconfitto Johnson via rear naked choke durante il secondo round UFC 210, cosa che ha portato Johnson ad annunciare in via del tutto inaspettata il suo ritiro dalle MMA.

Leggi anche:  Italia-Serbia pallanuoto maschile streaming gratis e diretta tv Rai? Dove vedere Olimpiadi Tokyo 2020

La situazione è piuttosto confusionaria, soprattutto per quanto riguarda la parte del team di Anthony Johnson, ma continuate a leggerci per sapere gli ultimi sviluppo della vicenda.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: