Formula 1, Hamilton trionfa nel GP della Cina, l’ordine d’arrivo

Pubblicato il autore: Silva Segui

Hamilton vince il GP di Cina. Vettel 2°, Raikkonen 5°


Hamilton 
si aggiudica il Gran Premio della Cina su Mercedesseguito da Vettel su  Ferrari. In terza posizione troviamo Verstappen a bordo della Red Bull.
Vettel ha chiuso la gara nella stessa posizione di partenza, ma ha dovuto sudare molto per poter arrivare al secondo posto, il pilota ha voluto provare insieme al Team, il cambio gomme anticipato e mettere le gomme slick, ma proprio in quei momenti entrava sul circuito la Safety Car a causa dell’incidente al pilota Italiano Giovinazzi, che obbligava tutti a passare dalla Pit-Lane, perdendo del tempo prezioso.
Verstappen ed il compagno di squadra Ricciardo, hanno combattuto sino all’ultimo giro per potersi aggiudicare il terzo posto. Da notare i sorpassi della gara cinese. Verstappen, partito sedicesimo e dopo una gara combattuta sino alla fine, si aggiudica la terza posizione. Vettel, che al ventiduesimo giro fa un grandissimo sorpasso su Ricciardo, e i due rischiano anche di uscire toccandosi con le ruote per alcuni metri.
Il vincitore della gara, Lewis Hamilton, non aveva nessuna intenzione di lasciar vincere di nuovo Vettel, così non gli ha lasciato nessun spiraglio.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: oggi il recupero Pressano-Cassano Magnago

GP Cina, ordine d’arrivo:
1°Hamilton, 2° Vettel, 3° Verstappen,  4° Ricciardo, 5° Raikkonen, 6° Sainz, 7° Bottas, 8° Magnussen, 9° Perez, 10°Ocon, 11° Grosjean, 12° Massa, 13° Hulkenberg, 14° Palmer, 15° Ericsson.

Ritirati: Alonso, Kvyat, Vandoorne, Giovinazzi, Stroll.

Formula 1, Classifica Piloti:

  1. Hamilton – 43
  2. Vettel – 43
  3. Verstappen – 25
  4. Bottas – 23
  5. Raikkonen – 22
  6. Ricciardo – 12
  7. Sainz Jr. – 10
  8. Perez – 8
  9. Massa – 8
  10. Magnussen – 4
  11. Kvyat – 2
  12. Ocon – 2

Classifica Scuderie:

  1. Mercedes – 66
  2. Ferrari – 65
  3. Red Bull – 37
  4. Toro Rosso – 12
  5. Force India – 10
  6. Williams – 8
  7. Haas – 4
  •   
  •  
  •  
  •