Campionati mondiali di ginnastica ritmica: l’Italia è pronta ad accogliere le migliori ginnaste del mondo

Pubblicato il autore: Samira Segui

Campionati mondiali ginnastica ritmica

Campionati mondiali di ginnastica ritmica 2017: l’Adriatic Arena di Pesaro è pronta ad accogliere le migliori ginnaste del mondo!

Per la prima volta in assoluto l’Italia ospiterà i campionati mondiali di ginnastica ritmica. L’Adriatic Arena ospiterà ancora una volta, dopo le precedenti Coppe del mondo, la grande Ginnastica ritmica dal 30 agosto al 3 settembre. Tantissime le delegazioni che parteciperanno, sia a livello individuale che a livello di squadra; i campionati mondiali sono l’evento più atteso di questo primo anno post olimpico.

Dopo l’argento alla Coppa del mondo di Kazan, le Farfalle azzurre di Emanuela Maccarani, che giocheranno in casa, si preparano a fare del loro meglio; l’obiettivo è sempre lo stesso: il podio. Capitanate da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Anna Basta, Beatrice Tornatore e Agnese Duranti dovranno vedersela con le altre Nazioni più forti del mondo: Russia, campionessa olimpica in carica, Giappone, Bielorussia, Bulgaria e Ucraina, sia nell’All around di squadra che nelle specialità. A livello individuale per l’Italia non vedremo Veronica Bertolini, sedicesimo posto alla recente Coppa del mondo di Kazan, ma Milena Baldassarri e la compagna Alexandra Agiurgiuculese, decima nell’ultima Coppa del mondo a Kazan, che proveranno a fare del loro meglio per centrare le finali di specialità nonostante l’altissimo livello della concorrenza.

Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

Nella scorsa edizione, Stoccarda  2015, il concorso All around a squadre è stato vinto dalla Russia con l’Italia quarta, dietro Spagna (terza) e Bulgaria (seconda). Nelle finali di specialità l’Italia è stata medaglia d’oro nei 5 Nastri (argento Russia, bronzo Giappone) e medaglia d’argento nelle 6 Clavette + 2 Cerchi (oro per la Russia, bronzo per la Bulgaria). Nel concorso All around individuale invece si è laureata campionessa mondiale la russa Yana Kudryavtseva, che si è aggiudicata anche i titoli nelle finali di specialità al Nastro, alle Clavette e alla Palla. Il titolo nell’ultima specialità, il Cerchio, lo ha conquistato la sua compagna Margarita Mamun, vicecampionessa nell’All around.
Molte delle ginnaste che hanno preso parte a quella competizione però oggi non sono più in attività, come le azzurre Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Andreea Stefanescu e Sofia Lodi.

Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

Il programma

  • Mercoledi 30 agosto
    9:00/19:30 Qualificazioni individuali Cerchio e Palla
    20:00 Cerimonia d’apertura
    21:00/21:30 Finali individuali Cerchio (DIRETTA Rai Sport 1)
    21:35/22:05 Finali individuali Palla (DIRETTA Rai Sport 1)
    Premiazioni
  • Giovedì 31 agosto
    9:00/19:30 Qualificazioni individuali Clavette e Nastro
    21:00/21:30 Finali individuali Clavette (DIRETTA Rai Sport 1)
    21:35/22:05 Finali individuali Nastro (DIRETTA Rai Sport 1)
    Premiazioni
  • Venerdì 1 settembre
    15:15/20:55 Finale All Around a 24 (DIRETTA Rai Sport 1 fino alle 17:45 per il I°gruppo; Differita Rai Sport 1 dalle 22:00 per il II°gruppo)
    Premiazioni
  • Sabato 2 settembre
    15:30/21:00 Qualificazioni a squadre 5 Cerchi e 3 Palle/ 2 Funi (DIRETTA Rai Sport 1 fino alle 18:00 per la prima parte; Differita Rai Sport 1 domenica 3 settembre dalle 9:30 per la seconda parte)
    Premiazioni
  • Domenica 3 settembre
    14:00/14:40 Finali a squadre 5 Cerchi (DIRETTA Rai Sport 1)
    14:45/15:25 Finali a squadre 3 Palle / 2 Funi
    Premiazioni
    15:45 Cerimonia di chiusura (Differita Rai Sport 1 lunedì 4 settembre dalle 18:50)
Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

Come e dove vedere i campionati mondiali
I biglietti sono ancora disponibili per vedere la competizione dal vivo e possono essere acquistati direttamente dal sito ufficiale dell’evento; su Volare.tv, la Web TV della FGI a pagamento; su Rai Sport 1 secondo la programmazione.

La foto del post è di Ginnastica ritmica italiana.

 

  •   
  •  
  •  
  •