Ginnastica artistica: la finale di Serie A e B ad Eboli

Pubblicato il autore: Samira Segui
Serie A ginnastica artistica 2017

Martina Maggio | Brixia – Serie A 2017

La finalissima di Serie A e B di ginnastica artistica ad Eboli!

Il Campionato di Serie A e B di ginnastica artistica maschile e femminile sta per concludersi. L’ultimo appuntamento sarà al Palasele di Eboli (Salerno) il 15 ed il 16 Settembre. Quali saranno le società campioni d’Italia?

Per la Serie A1 femminile la Brixia di Brescia, anche se costretta a fare a meno di Martina Maggio, infortunatasi negli scorsi giorni durante un allenamento, è pronta ad indossare la maglia del 15esimo scudetto, il quarto di fila dal 2014. Buone speranze per la Forza e Virtù di Novi Ligure, la GAL di Lissone e l’Artistica 81 Trieste di aggiudicarsi un posto sul podio, tutto dipenderà proprio dall’ultima prova. Rischio retrocessione in Serie A2 per il Gymnasium di Treviso (assente nella scorsa tappa di Ancona), la Ginnastica Civitavecchia e la Olos gym 2000 di Roma, per potersi salvare e restare nella massima serie dovranno portare a termine una buona gara e fare meglio delle altre.
Per la Serie A1 maschile, i campioni d’Italia si decideranno proprio ad Eboli: la Spes Mestre e la Pro Carate sono, rispettivamente,  prima e seconda nella classifica parziale del campionato. Buone possibilità di aggiudicarsi il terzo gradino del podio per le società La Costanza Massucchi, la Nardi Juventus e la Pro patria Bustese. A rischiare la retrocessione invece sono la Ginnastica romana, Libertas Vercelli e Virtus Pasqualetti.

Clara Colombo | Juventus Nova Melzo – Serie A 2017

Per la Serie A2 femminile è da sottolineare la Juventus Nova Melzo che è ad un passo dalla promozione nella massima serie; la Corpo libero gym Team di Padova, la Propatria Milano e la Ghislanzoni si giocano tutte il posto sul podio e la conseguente promozione in A1 (solo per le prime due classificate), dovranno fare del loro meglio per portare a casa un buon risultato e centrare l’obiettivo della massima serie.
Casellina, Victoria Torino, Fratellanza Savonese e Renato Serra sono a rischio retrocessione in Serie B nazionale.
In A2 maschile la Ginnastica Salerno, società organizzatrice che giocherà per la prima volta in casa, è certa del passaggio in A1. Il secondo posto per la promozione potrebbe andare alla Juventus Nova Melzo o alla Giovanile di Ancona, dipenderà, anche in questo caso, dalla gara che porteranno a termine ad Eboli. A rischio retrocessione in serie B nazionale invece sono la SG Aurora, Città di Opera ASD e la Ginnastica Stabia.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: comandano in tre

Serie B nazionale: nella femminile dovrebbero salire in Serie A2 Adesso Sport, Fanfulla ed Enrico Mattei; per la maschile invece Panaro Modena, Gymnastics Romagna Team ed AS Udinese.

Le classifiche finali e le rispettive promozioni e retrocessioni saranno chiare solo a fine campionato.

Il programma: venerdì 15 dalle 17:30 la finale di Serie B nazionale (gratuita). Sabato 16 dalle 10:00 la finale di A2 e dalle 15:30 la finale di A1. I biglietti sono acquistabili su Ticketone, accessibile direttamente dal sito dell’evento in cui sono riportate anche le varie tipologie di biglietto.

La competizione: tutto il campionato si basa sul risultato di squadra. I ginnasti delle varie società (12 per Serie) salgono su tutti gli attrezzi, quattro per la femminile e sei per la maschile. I punteggi ottenuti dai singoli atleti vengono sommati tra loro e viene stilata la classifica finale di giornata. Ad ogni posizione della classifica corrispondono dei punti che vengono definiti “punti speciali” e la classifica finale di campionato viene stilata sommando i punteggi speciali di ogni società e viene così decretata la società “campione d’Italia.”

  •   
  •  
  •  
  •