Ma i giovani praticano sport?

Pubblicato il autore: Angelo Franchitto Segui

Storicamente lo sport è uno dei divertimenti più popolari nel mondo giovanile in Italia. Basti pensare a quante eccellenze abbiamo nei diversi sport (non solo nel calcio), giovani vincenti che ci invidiano in tutto il mondo. Sono state calcolate, per l’Italia, la bellezza di 690 medaglie olimpiche vinte nel nuoto, ciclismo, canottaggio, pallanuoto e in tante altre discipline.
Lo sport non è attrattivo solo per le persone che amano praticarlo, ma esiste anche una categoria di sportivi “passivi“,  che sono coloro che amano seguire le manifestazioni sportive, parlare di sport, fare il tifo più che praticare.
Lo sport è qualcosa che oggi si può spendere sul mercato, è vendibile ad un vasto pubblico di giovani che seguono le manifestazioni in TV.
Ma allora quali sport sono in grado di catturare tanta attenzione mediatica?
Una ricerca condotta su StubHub (sito che si occupa di vendita dei biglietti per le manifestazioni sportive), ha rilevato che, nel 2016, il calcio resta lo sport più popolare in Italia. Seguono:

Leggi anche:  Aaron Jones con 4 touchdown: Nfl in estasi
  • Tennis
  • Rugby
  • Pallacanestro
  • Moto GP
  • Wrestling
  • Formula1

Insomma, siamo un popolo di tifosi, abbiamo un ventaglio molto ampio di sport che amiamo seguire. Ma non è abbastanza, perché è importante anche praticare uno sport.
Il Corriere della sera ha pubblicato un articolo dove emerge la crisi di giovani italiani che praticano uno sport. Soprattutto parliamo di giovanissimi tra i 13 ed i 14 anni che non praticano nessuno sport.
Le più pigre sono le ragazze(il  44% non pratica sport), più attivi i maschi (con il 40% di non attivi).
Secondo il Presidente  della Società Italiana di Pediatria, Giovanni Corsello, un adolescente ha bisogno di praticare almeno un’ora al giorno di attività sportiva. Sarebbe sufficiente anche un’ora di corsa a ritmo lento o moderato, cosa che si fa attraverso una leggera corsa al parco vicino casa.
Un’esigenza, quella di fare sport in età adolescenziale, legata sia ad un’esigenza fisiologica di un corpo che cresce, ma anche alla elevata inattività di uno stile sedentario sempre più comune tra i giovani italiani.
Per i giovani che invece praticano uno sport dove ricade la loro scelta?
A rispondere a questa domanda ci pensano i dati raccolti dal sito del CONI secondo i quali, gli sport più praticati dai giovani sono:

  1. Calcio e calcetto
  2. Sport acquatici
  3. Ginnastica
  4. Sci
  5. Ciclismo
  6. Tennis
  7. Atletica leggere
  8. Pallavolo
  9. Pallacanestro
  10. Body building
Leggi anche:  WWE, ecco il trailer di Escape The Undertaker, prodotto Netflix

I dati sono relativi all’anno solare 2016. Nello stesso periodo, in Francia, i giovani che praticano uno sport scelgono:

  1. Calcio
  2. Tennis
  3. Equitazione

Tra i giovani transalpini si sta sviluppando molto il gioco del Basket, uno sport che oggi sta prendendo piede, ma che nel giro di qualche anno potrebbe dare belle soddisfazioni nelle competizioni sportive a livello internazionale.
Se il calcio è uno sport comune per italiani e francesi, l’equitazione è premiata soprattutto in Francia, mentre da noi non rientra nella Top 10 degli sport più amati dai giovani.
Il cavallo è un’animale amato soprattutto dalle ragazze. In Francia sono l’83% le giovani che fanno equitazione, seguono le ginnastica a corpo libero e la corsa.
In Italia, invece, lo sport è soprattutto un’affare da uomini. Infatti sono più i maschi delle femmine che scelgono di fare sport e questo perché il motivo fondamentale per cui ci si iscrive ad un circolo sportivo è la voglia di competere, di gareggiare e di vincere.
Bisogna tornare a parlare di sport nella scuola, promuovere le manifestazioni sportive tra gli studenti, ma anche parlare di sport come gioco e dare valore ludico all’attività fisica oltre che salutare. Cercare nuovi incentivi perché ragazzi e ragazze siano più invogliati ad alzarsi dalle proprie sedie e muoversi per crescere in salute nel fisico come nella mente.

  •   
  •  
  •  
  •