Allarme Staples Center: potrebbe essere il luogo zero della pandemia negli USA

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

In Italia, l’impianto da dove la pandemia si è propagata di più è a detta degli esperti lo stadio di San Siro. Il Meazza ha ospitato il match di Champions League tra Atalanta e Valencia e secondo la OMS, la grande affluenza di persone provenienti da Bergamo avrebbe fatto da amplificatore per il contagio da coronavirus. Poi propagatosi nel Nord Italia e in Spagna, dove la situazione è critica.

Il COVID-19 sta aumentando la sua propagazione anche negli USA. Negli States siamo già oltre i 52.000 contagiati – terzo paese con più contagi al mondo dopo Cina e Italia – e ora secondo il Los Angeles Times, ci sarebbe anche il luogo zero della pandemia in zona americano: lo Staples Center di Los Angeles.

Il palazzetto che ospita le gare dei Los Angeles Lakers, Clippers e L.A. Kings, ha ospitato ben 39 eventi dopo il primo rilevamento del virus. Un numero importante e che diventa ancor più di significativo per il fatto che metà dei giocatori risultati positivi tra NBA e NHL, hanno giocato nel prestigioso impianto californiano.

Allo Staples Center anche il memorial a Kobe Bryant

All’interno dello Staples Center, è stato celebrato pure il memoriale d’addio alla stella dei Lakers, Kobe Bryant. Morto tragicamente assieme alla figlia e altre 7 persone in un’incidente in elicottero il 26 gennaio scorso. Lo Staples Center ha una capienza di oltre 19.000 posti, ma la grande frequenza di eventi al proprio interno potrebbe aver fatto diventare il tempio dello sport californiano in una bomba ecologica per il paese a stelle e strisce.

  •   
  •  
  •  
  •