Doping, McPherson squalificata 21 mesi

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Doping McPherson

Ancora doping in questo 2014 funestato da questa piaga sportiva. Ad essere pizzicata è stata Inika McPherson, 28enne saltatrice in alto statunitense. Inika, il 29 giugno scorso a Sacramento, aveva saltato l’altezza di 2 metri diventando la nona donna della storia a riuscire nell’impresa. Inoltre, con questo risultato Inika, alta 165 centimetri, ha eguagliato il “record” della Di Martino di 35 cm di differenziale tra la propria altezza e la misura saltata i due metri.
Tutto cancellato, quindi. La texana, proprio in occasione del controllo di quella gara, è risultata positiva al benzoylecgonine, metabolite della cocaina, stimolante proibito. L’Usada l’ha squalificata a partire dal 27 luglio, annullando anche il risultato di quella gara. L’agenzia antidoping americana ha, però, graziato l’atleta in quanto ha ridotto lievemente la pena rispetto al protocollo, poiché ha accertato che l’uso del suddetto stimolante non è stato finalizzato al miglioramento delle prestazioni sportive.
Purtroppo Inika, oltre che delle sue strane acconciature, dei pearcing facciali e dei tanti tatuaggi, adesso ha fatto parlare di sé anche per il doping, macchiando il curriculum della sua folgorante carriera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: