I risultati della Maratona di Honolulu, Hawaii

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

maratona hawaii

La Maratona delle Hawaii è la quarta, in ordine di partecipazione, di tutti gli Stati Uniti, dopo New York, Chicago e Boston. Quest’anno, a capeggiare i 22 mila partecipanti, è stato allestito il miglior cast di sempre. Tra gli iscritti c’erano gli etiopi Yemane Tsegay Adhane e Abraha Gebretsadik, e i kenyani Gilbert Chepkwony, Nicholas Chelimo, Wilson Chebet e Ben Kolum Kiptoo. Tra le donne, le africane Joyce Chepkirui, Isabellah Ochichi, Sarah Kiptoo, Diane Nukuri-Johnson e Ehitu Kiros, la croata Lisa Nemec-Stublic e la russa Galimova.

maratona hawaii
La partenza della Maratona, illuminata fuochi d’artificio che hanno anticipato le prime luci dell’alba (partenza ore 5), è stata fissata presso la Ala Moana Boulevard non a caso perché in hawaiano significa “cammino dall’oceano”. Il tracciato attraversa tutti i luoghi famosi dell’isola, mostrando agli atleti spettacolari viste sul mare e favolosi panorami vulcanici. L’ultimo tratto della gara costeggia il parco di Sans Souci Beach e il Waikiki Aquarium fino al traguardo nei pressi del Parco Kapiolani Bandstand dove i corridori, oltre alla tradizionale T-shirt, al certificato e alla medaglia ricordo, hanno ricevuto una collana di conchiglie.
I keniani Joyce Chepkirui e Wilson Chebet hanno vinto la 42a Maratona di Honolulu sotto una pioggia costante che ha segnato i primi momenti della gara e forti venti contrari che hanno soffiato nel finale.
In campo femminile Joyce Chepkirui ha mantenuto le premesse di favorita guidando la gara sin dall’inizio e vincendo in 2:30:23. Anche se ha ceduto notevolmente nel finale a causa del forte ritmo imposto dalle lepri nella parte iniziale, la sua vittoria non è stata mai in discussione. Peccato per il record della corsa (2:27:19), rimasto in bilico fino agli ultimi chilometri, ma divenuto irraggiungibile a causa del vento contrario. Nonostante sia arrivata molto affatica al traguardo, evidenziando forti dolori muscolari, è riuscita lo stesso a migliorare il suo personale sulla distanza. Seconda Lisa Nemec in 2:31:35 e terza Ochichi in 2:32:22
Tra gli uomini Chebet ha disputato una gara tattica perfetta, attendendo i chilometri finali per fare la sua mossa vincente. Fino al 32° km il gruppo di testa era numeroso e compatto. Giunti a una piccola discesa, Lonyangata ha eseguito uno scatto perentorio a cui solo Chebet e Abraha sono riusciti a rispondere. Rimasti in tre a giocarsi la vittoria, Chebet ha sfruttato una pendenza in prossimità dei chilometri finali per sferrare un attacco letale, andando ad aggiudicarsi la vittoria in 2:15:35 e i 40 mila dollari in premio. Secondo Lonyangata in 2:16:04 e terzo Abraha in 2:16:27.

maratona hawaii

 

  •   
  •  
  •  
  •