Daniele Meucci secondo alla Lake Biwa Marathon

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

meucci

Daniele Meucci, campione Europeo di maratona, debutta nel 2015 con un ottimo secondo posto a Otsu, in Giappone, nella Lake Biwa Mainichi Marathon (Iaaf Gold Label). Sotto una pioggia torrenziale, l’italiano ha provato cosa significa correre in una maratona internazionale guidata dalle lepri. Splendida la sua prestazione che per pochi secondi non diventa la migliore: 2h11’10” il suo tempo finale, solo 2 secondi sopra il PB ottenuto nella maratona d’oro di Zurigo.
Mi sono piaciuto per come ho gestito la situazione in condizioni impossibili. Ma devo imparare ancora parecchio – dichiara Meucci – Tanta acqua così non l’avevo mai presa, nemmeno quando giocavo a pallone, in inverno, da ragazzino”.
Acqua, vento e freddo hanno ostacolato la corsa di tutti premiando il keniano Samuel Ndungu che vince in 2h09’08”. Al 30° km Ndungu, Ser-Od Bat-Ochir e Kazuhiro Maeda, staccano Meucci, che rientra qualche chilometro più avanti. Ndungu fa quello che vuole e continua a dare spettacolo infilzando gli avversari con continui strappi. Meucci decide, saggiamente, di non imitarlo e di lasciarlo fare per poi innescare una poderosa progressione finale che lo porta sul secondo gradino del podio. Terzo Ser-Od Bat-Ochir in 2h11”18.

Questi i passaggi di Daniele Meucci
10km 30:35
15km 45:42
20km 1h01:12
21,097km 1h04:39
25km 1h16:34
30km 1h32:07
35km 1h47:48

Rimane un po’ d’amaro in bocca per non essere riuscito a limare il personale, ma analizzando la mia gara, devo essere contento per come ho gestito la situazione. – commenta l’italiano al termine della gara – Mi sono piaciuto, ho sempre risposto nel modo corretto ai movimenti degli avversari, senza foga. E negli ultimi 5km, quando è stato chiaro che il confronto sarebbe stato solo per il secondo posto, penso di aver corso anche sotto ritmo. Non ho sentito i muri del trentesimo o del trentacinquesimo chilometro, non ho avuto timori, e anche questo mi dà soddisfazione. Quando siamo entrati in pista, mi sono sentito a casa…

Samuel Ndungu

Samuel Ndungu vince in 2h09’08”

  •   
  •  
  •  
  •