Maratona Antartica

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

antardide

188 runners provenienti da 20 paesi hanno fatto registrare il sold-out di una delle maratone più estreme sparse per il mondo, la 16a edizione della Maratona Antartica. Gli atleti hanno sfidato i difficili percorsi collinari su strade sterrate rudimentali, fangose e pietrose, che collegano le basi di ricerca di Uruguay, Cile, Cina e Russia sulla King George Island. Visto il numero dei partecipanti, la gara si è dovuta svolgere in due giorni consecutivi per osservare la restrizione ambientale che prevede che non più di 100 visitatori possono sbarcare, con un singolo atterraggio aereo, su quella terra incontaminata. I risultati di entrambi i giorni, poi, sono stati combinati per determinare la classifica finale.
La prima gara ha seguito una tempesta di neve verificatasi il giorno precedente. L’aumento della temperatura ha sciolto circa 10 cm di neve, trasformando la gara in una corsa fangosa a ostacoli. Il secondo giorno, invece, i corridori si sono trovati di fronte a temperature più fredde, circa 4° C, rispetto al giorno prima e con un vento forte che soffiava fino a 50 km/h.
In questa seconda gara Andrew Morris si è staccato, dopo 15 chilometri, da un gruppetto di cinque corridori andando a vincere in solitaria.”Nelle ultime due miglia è arrivato davvero tanto freddo. Ho dovuto smettere di correre a 800 metri dal traguardo per mettermi la giacca.” ha detto Morris a fine gara. Debra Patskowski, anche lei in gara il secondo giorno, ha vinto la classifica femminile.
29 runner hanno completato il loro obiettivo di correre una maratona o mezza maratona in tutti e sette i continenti.

antardide2Classifica uomini
1 Andrew Morris – Usa 3:27:02
2 Andrew Brett – Usa 3:29:49
3 Daniel Oconnor – Usa 3:45:01
Classifica Donne
1 Debra Patkowski – Usa 3:57:20
2 Erin Macnabb – Usa 4:06:49
3 Lindsay Wiese – Usa 4:25:37

  •   
  •  
  •  
  •