Appia Run, la corsa più bella del mondo !

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

volantino appia run

Si correrà domenica l’Appia Run, una competizione molto amata nel panorama podistico laziale grazie alle peculiarità che la rendeno unica al mondo per fascino e difficoltà tecnica. È l’unica gara a presentare ben 5 differenti superfici di terreno su cui correre: asfalto, sanpietrino, basolato lavico, sterrato e tartan. Un tracciato favoloso lungo 13 km incastonato nel cuore della Roma Antica. Storia e archeologia cercheranno di distrarre gli oltre 5000 podisti iscritti richiamandoli come pericolose Sirene, ma, si sa, i runners sono intrepidi e ben concentrati a portare a termine l’ennesima impresa, fino a tagliare il traguardo da vincitori.
Si partirà dalle Terme di Caracalla per poi catapultarsi sull’Appia Antica, sfiorare la Tomba di Cecilia Metella, entrare nel Parco della Caffarella, oltrepassare la Porta Ardeatina, dirigersi verso Via Cristoforo Colombo, giungere alla durissima salita di Via Giotto (che farà sicuramente selezione tra i pretendenti alla vittoria) per poi sprintare sulla mitica pista dello Stadio Nando Martellini.
L’ideatore e organizzatore Roberto De Benedittis commenta così la sua magnifica creatura: “Le cinque differenti pavimentazioni ne fanno una della corse più originali del mondo. Il tracciato è la punta di forza, si corre nel Parco della Caffarella, si percorre l’Appia Antica fino a Cecilia Metella e si incontrano monumenti meravigliosi“.

percorso AppiaRun

  •   
  •  
  •  
  •