Maratona di Rotterdam, Lalli si ritira al 35° km – VIDEO

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Maratona di Rotterdam

Gara maschile
Dopo aver transitato al 10° km in 29:03, l’andatura prosegue spedita fino a quando il direttore di gara Eric Brommert chiede ai pacemaker di rallentare un po’. Alla mezza le tre lepri transitano in 1.02.04 con 10 atleti alle loro spalle. Al 30° km, quando l’ultimo dei pacemaker termina il suo lavoro, rimangono due keniani e tre etiopi nel gruppo di testa: Koech, Kuma, Kiptoo, Tebalu Zuwade e Abayleh Ayele. Il vento contrario inizia a diminuire di intensità . Quando al 35° km Abera Kuma cambia marcia, nessuno riesce a replicare. L’etiope si invola a vincere in 2.06.46 la 35a edizione della Maratona di Rotterdam, IAAF Gold Label Road Race.
Stavo aspettando che i corridori più esperti facessero la loro mossa, invece, quando il ritmo rallentato a causa del vento troppo forte, ho deciso di provare a vincere la gara.
Andrea Lalli si ritira poco dopo il 35° chilometro. Nonostante i buoni intermedi di 1h05:04 alla mezza maratona (15:18 al 5°km – 31:01 al 10°km – 46:20 al15°km), 1h32:51 al 30° km e 1h49:27 al 35° km è costretto a fermarsi a causa di un forte dolore al fianco destro.

Gara femminile
4 atlete formano un gruppetto di testa sin dai primi km: la giapponese Asami Kato, l’etiope Marta Tigabea, la peruviana Gladys Tejeda e la keniana Bornes Kitur. A metà (1:12:03), Kato e Tigabea resisitono in testa mentre Tejeda e Kitur cominciano a scivolare indietro. Al 27° km Asami Kato cambia ritmo, stacca Tigabea, che, sfinita esce di classifica e vince in 2.26.30.
È stata una buona gara, ma sono un po’ delusa in questo momento.

Classifica Maschile Maratona di Rotterdam
1. Abera Kuma (ETH) 2h06’47”
2. Mark Kiptoo (KEN) 2h07’21”
3. Bernard Koech (KEN) 2h08’02”
Classifica Femminile Maratona di Rotterdam
1. Asami Kato (JPN) 2h26’30”
2. Gladjs Tejeda (PER) 2h28’12”
3. Krista Duchene (CAN) 2h29’38”

  •   
  •  
  •  
  •