Schwazer, processo rinviato a novembre: “Situazione snervante”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

schwazer

Il processo per doping in atto contro Alex Schwazer si vede costretto ad un altro rinvio. L’atleta era atteso questa mattina al Palazzo di Giustizia di Bolzano, dove avrebbe dovuto rilasciare la sua deposizione durante l’interrogatorio del medico Pierluigi Fiorella, principale imputato per favoreggiamento, accusato di aver taciuto le confessioni rivelategli da Schwazer nel maggio 2012. Il rinvio della seduta è dovuto proprio ad una incomprensione avvenuta tra gli avvocati difensori di Fiorella: la notifica dell’udienza è stata infatti comunicata solo ad uno degli avvocati del medico, e nonostante i due lavorino nello stesso studio, la comunicazione non è comunque arrivata. Tutto da rifare dunque: la prossima seduta è fissata per il 25 novembre.

Tra l’ironico e il rassegnato il tono con cui Schwazer ha commentato l’accaduto: “Condividono lo studio, ma evidentemente non si parlano molto…“. Conferma comunque la sua presa di posizione sul non ricorrere al Tar in caso di mancata convocazione alle Olimpiadi: “Tutto ciò è snervante, ma non posso permettermi di fermarmi a pensare a questo. Devo restare concentrato solo sugli allenamenti“. Il suo legale sembra comunque tranquillo sulla possibilità di un ricorso: “Se la procura non si opporrà ai tre mesi di riduzione richiesti, avremo la possibilità di chiedere al Tribunale Antidoping uno sconto di squalifica anche maggiore“.

  •   
  •  
  •  
  •