Doping Atletica russa ancora nel caos, spuntano altri 6 marciatori positivi

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

doping atletica
Ancora Epo e ancora l’allenatore Viktor Chegin!
Altri 6 marciatori russi sono stati trovati positivi, aggiornando, così, a 31 i casi di doping atletica russa facenti capo al famigerato allenatore del centro tecnico di Saransk. In seguito ai controlli antidoping del 15 luglio sarebbero stati trovati positivi la 25enne campionessa europea in carica Elmira Alembekova e la 28enne ex primatista del mondo Vera Sokolova. Ancora i nomi non sono stati resi ufficiali, ma sembra proprio che queste due campionesse siano coinvolte. Chegin si è dimesso da ogni incarico e la federazione russa ha vietato ai suoi atleti di continuare a lavorare con lui. Inoltre, la stessa federazione ha proibito ai propri marciatori di prendere parte a manifestazioni internazionali fino a quando non sia stata fatta chiarezza su questa diffusione di pratiche dopanti. Quindi, sembra proprio che non ci sarà nessun rappresentante russo della marcia ai Mondiali di Pechino.
Nelle startlist delle varie gare (50 e 20 km) compaiono Aleksandr Yargunkin, Aleksandr Ivanov, Andrey Krivov e Svetlana Vasilyeva, ma, a questo punto, la loro partecipazione è in forte dubbio.

Doping Atletica russa nel caos

Altri membri dello staff tecnico russo sono nell’occhio del ciclone e sono a rischio radiazione, si tratta del tecnico Vladimir Kazarin, del medico Sergey Portugalov e di altri due tecnici, Alexei Melmikov e Vladimir Mochnev, rei di essere responsabili di ben 8 violazioni di doping tra cui quelle di Maria Savinova, Ekaterina Poistogova, Anastazia Bazdireva e Kristina Ugarova che rischiano 4 anni di squalifica.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: