Fajdek vince l’oro mondiale nel martello e per festeggiare si ubriaca e paga il taxi con la medaglia

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

(150823) --BEIJING, Aug 23, 2015 (Xinhua) -- Gold medalist Poland's Pawel Fajdek celebrates during the awarding ceremony for the men's hammer throw event at the 2015 IAAF World Athletics Championships in Beijing, capital of China, on Aug. 23, 2015.(Xinhua/Yue Yuewei)

La storia di Pawel Fajdek ha davvero dell’incredibile. L’atleta polacco vince l’oro ai mondiali di atletica di Pechino, festeggia fino a tardi, si ubriaca e, quando deve pagare il taxi per tornare in hotel, usa la medaglia ricevuta in premio poche ore prima. E’ andata proprio così ed il protagonista della vicenda è stato il neocampione del mondo di lancio del martello, il polacco Pawel Fajdek, già iridato nel 2013 a Mosca. La mattina dopo, ripresosi dalla sbornia e resosi conto dello “smarrimento” della medaglia, è sceso alla reception dell’albergo e ha telefonato alla polizia per raccontare quanto accaduto. Così le forze dell’ordine della capitale cinese hanno dovuto cercare il taxista: ci sono riusciti e l’autista ha confermato la storia raccontata da Fajdek. Interrogato dalla polizia, ha ribadito di aver “ricevuto la medaglia come pagamento, altro che smarrimento”. Il tassista, che inizialmente non era intenzionato a riconsegnare il prezioso “cimelio”, si è poi convinto e ha restituito la medaglia d’oro al campione del mondo. Resta da capire, però, se e quanto, Fajdek abbia pagato la corsa.

  •   
  •  
  •  
  •