Maratona di Roma: l’edizione del Giubileo è boom di iscritti

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

In programma il 10 Aprile 2016 la Acea Maratona di Roma numero 22, Jubilee Edition per l’occasione dedicata al Giubileo Straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco che aprirà i battenti proprio domani, 8 Dicembre, con la simbolica apertura della Porta Santa.
“Dopo l’edizione dell’1 gennaio del 2000 dedicata al Giubileo siamo orgogliosi di poter organizzare un’altra edizione che coincide con l’anno giubilare – ha dichiarato il presidente di Maratona di Roma, Enrico Castrucci -. Sarà una grande sfida per noi ma in questi anni abbiamo dimostrato di saperne vincere tante. Siamo tra le maratone più partecipate e apprezzate del mondo, lo testimoniano i numeri di partecipanti e di nazioni rappresentate, quindi il 10 aprile faremo del tutto per offrire ai partecipanti un evento all’altezza della nostra città”.
MARATONA DEL GIUBILEO: IL PERCORSO
Il percorso della maratona di Roma nell’anno del Giubileo è il medesimo delle precedenti edizioni attraversando il centro storico di Roma in una cornice molto suggestiva per i partecipanti che accorrono numerosi da ogni parte del mondo ogni anno.La lunghezza di una maratona è stata fissata in 42 km 195m nel 1921 dalla IAAF: a caratterizzare la gara sono l’altimetria, il fondo, le condizioni atmosferiche quasi sempre favorevoli, l’ampiezza del tracciato ( per il 70 per cento circa pianeggiante) e le curve. Il percorso si snoda sul lungotevere per raggiungere successivamente la Moschea di Roma a nord e la basilica di San Paolo fuori le mura a sud.La prima edizione della gara, nella sua veste attuale si è svolta nel 1995 e negli anni l’evento ha sempre riscosso un crescente risultato di pubblico e, dato l’elevato numero di sportivi che vi prende parte ogni anno,il più partecipato evento sportivo in Italia.
MARATONA DEL GIUBILEO: RECORD DI ISCRITTI
Cadendo nello speciale anno del Giubileo straordinario, la maratona di quest’anno non poteva essere di certo una maratona di Roma consueta, e i dati delle iscrizioni a quattro mesi dall’evento già confermano le più rosee aspettative degli organizzatori: è stato raggiunto infatti il primo traguardo del superamento delle 10.000 richieste di iscrizione con l’ambizioso obiettivo di arrivare a toccare la quota delle 20.000 richieste quanto prima (un obiettivo quantomai abbordabile in questo anno di grande afflusso a Roma, considerando che già nel 2014 le richieste di iscrizione sono state 19.000).
MARATONA DEL GIUBILEO: UNA MEDAGLIA SPECIALE
Lo scorso mercoledì 2 Dicembre intanto nella sede della Regione Lazio è stata presentata la medaglia che sarà donata a tutti gli atleti che il 10 Aprile taglieranno il traguardo dell “Acea Maratona di Roma. Anche quest’anno è stato promosso dall’organizzazione della maratona un concorso rivolto a giovani artisti italiani emergenti, per disegnare la medaglia celebrativa da consegnare agli atleti in gara. All’iniziativa, patrocinata dalla Regione Lazio,  hanno partecipato numerosi studenti di Istituti d’Arte, Licei Artistici e Accademie, nonché artisti membri di Associazioni Culturali presenti su tutto il territorio nazionale. La scelta è ricaduta alla fine sull’opera realizzata dal 28enne romano Marco Pittacci,l aureato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma e studente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Un vero trampolino di lancio il giovane artista, che vedrà riprodotta la sua opera, intitolata “l’Acqua Scorre e il Vento Soffia, in ben 18.000 pezzi. All’interno della medaglia sono rappresentati gli atleti pensati come comunità eterogenea ma uniforme, con da sfondo l’Acquedotto Claudio e il Foro Romano che tradizionalmente fa da cornice alla partenza della Maratona di Roma. Non manca inoltre il riferimento all’anno giubilare, rappresentato dall’immagine di un pesce, simbolo pagano adottato spesso nella cristianità per rappresentare il Cristo.

  •   
  •  
  •  
  •