Alex Schwazer: “Ho riscoperto il piacere di allenarmi. Vado più forte di quando mi dopavo”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

alex schwazer
Alex Schwazer, ancora in stato di squalifica per i noti problemi legati all’uso di doping, concluderà il suo periodo di allontanamento dalle piste il prossimo aprile. Lo si rivedrà finalmente in azione a Rio 2016, e, molto probabilmente, anche in occasione dei prossimi mondiali di marcia a Roma il prossimo maggio (nonostante, si dice, una certa diffidenza da parte dei compagni di allenamento e squadra, per via dei noti fatti che lo hanno visto coinvolto) . In occasione dell’imminente ritorno, il marciatore ha concesso una lunga intervista al programma televisivo Dribbling, che andrà in onda domani pomeriggio alle 13:30 su Rai2. Le rete ne ha diffuso una lunga anteprima, che qui riportiamo.

Ho scoperto di andare molto più veloce ora rispetto a quando prendevo sostanze per aiutarmi“, le parole di Alex Schwazer a Dribbling. “Incontrare Sergio Donati è stato fondamentale, con lui ho riscoperto il piacere di allenarmi, cosa che prima era diventata un peso. So che la mia dedizione e il mio lavoro convinceranno anche i più diffidenti“. Alle domande su  suo futuro: “Voglio avere una famiglia e dei figli. Se me lo chiederanno, a loro racconterò tutto di me, nel bene e nel male.” Infine, Schwazer concede anche qualche dichiarazione in merito al campionato italiano di Serie A in corso: “Il mio allenatore preferito è Sarri. Tra le squadre, simpatizzo per il Torino“.

  •   
  •  
  •  
  •