Atletica, un progetto per i meeting italiani

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

atletica

“Fari puntati sui meeting italiani”, è quanto si legge sul sito della Fidal. “La Federazione italiana di atletica leggera”, si legge sul sito www.fidal.it, “come deliberato nel corso dell’ultimo Consiglio Federale del 4 marzo, è pronta a mettere in atto una serie di interventi per implementare il suo attuale supporto a diverse importanti manifestazioni internazionali su pista”. La portata dell’investimento complessivo “è significativa e per la maggior parte (90.000 euro) sarà espresso come contributi agli organizzatori sui diritti televisivi Rai. Nel dettaglio il regolamento e i criteri per l’attribuzione dei diritti tv prevedono un’assegnazione fissa da ripartire tra i meeting di Rieti, Rovereto, Padova (per questi primi tre la Fidal sosterrà anche la produzione televisiva) e Lignano Sabbiadoro e un’assegnazione variabile che, in base ai punteggi ottenuti, premierà i primi sei meeting internazionali del calendario 2016”.

Inoltre, la Federazione – attraverso Fidal Servizi – “metterà a disposizione dei vari meeting il suo pieno supporto per gli aspetti che riguardano gestione dati, cronometraggio e grafica televisiva. Tutto questo avverrà nel contesto di un’immagine coordinata che farà da trait d’union nella campagna di comunicazione dedicata al progetto”. E’ specificato sullo stesso sito telematico della Fidal che “non si tratta di un Grand Prix, ma di un’iniziativa pilota che vuole aprire una strada verso futuri sviluppi. L’intervento mira, infatti, non solo alla valorizzazione organizzativa dei singoli eventi in modo di favorirne un upgrade, ma anche a promuovere la partecipazione dei giovani atleti italiani con un’attenzione particolare rivolta agli under 23. Un’opportunità agonistica che, attraverso la collaborazione del settore tecnico federale, punta a far crescere una fascia di atleti emergenti. In tal senso, in accordo con le esigenze della Direzione Tecnica Fidal, sono stati individuati cinque meeting che, per il livello già espresso nelle passate edizioni e la collocazione nel calendario, faranno parte del progetto: Castiglione della Pescaia, Orvieto, Gavardo, Nembro e Conegliano”

Il calendario degli appuntamenti:

22 maggio, Meeting Città di Castiglione della Pescaia

26 maggio, Memorial Luca Coscioni – Orvieto

29 maggio, GavardoMeeting

18 giugno. Meeting Città di Nembro

22 giugno, Meeting Città di Conegliano

13 luglio, Meeting Internazionale Sport Solidarietà – Lignano Sabbiadoro

17 luglio, Meeting Città di Padova – Atletica Mondiale

6 settembre, Palio Città della Quercia – Rovereto

11 settembre, RietiMeeting

 

Intanto, a un mese dall’avvio, il Campionato del mondo di marcia a squadre verrà presentato il 7 aprile a Roma. Dell’edizione 2016, a Roma sabato 7 e domenica 8 maggio,  si parlerà approfinditamente, alle 11, al Salone d’Onore del Coni, a Roma. Saranno presenti il presidente del Coni Giovanni Malagò, il presidente della Fidal Alfio Giomi, il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini, la dirigente della preparazione Olimpica Coni Anna Riccardi e il Direttore Tecnico Organizzativo delle squadre Nazionali Massimo Magnani, oltre agli azzurri della marcia Marco De Luca (Fiamme Gialle) e Antonella Palmisano (Fiamme Gialle).
”Il percorso di gara – è spiegato sul sito www.fidal.it – si snoda in una delle aree più belle del centro storico romano, compresa tra l’Arco di Costantino e le Terme di Caracalla, con arrivo nella zona dello stadio d’atletica che sorge ai piedi delle rovine. Cinque le gare in programma: le tre prove assolute (20 e 50km uomini, 20km donne), e le due junior (sui 10km)”.

  •   
  •  
  •  
  •