Grande successo Mezza Maratona Internazionale Città di Agropoli

Pubblicato il autore: stefano marino Segui

half_marathonhalf_marathonSi è disputata ieri la 17°Edizione della Gara podistica sulla distanza dei 21 km e 097 metri in quel di Agropoli nota località del Cilento.
Caratterizzata da un caldo tipicamente estivo ed elevata umidità circa 2000 atleti provenienti da vari paesi del mondo si sono dati battaglia senza perdersi d’animo lungo le strade della località della provincia di Salerno con partenza ed arrivo sul lungomare dopo aver percorso la cittadina di Paestum con il suo splendido Tempio .
La manifestazione nacque da una felice intuizione dell’ indimenticato campione Pietro Mennea conoscitore delle zone che esternò e suggerì di organizzare una gara podistica su quei territori. La sua idea fu recepita da Roberto Funiciello della Libertas Agropoli il quale l’ha prontamente messa in pratica e da 17 anni ormai si corre sempre nel mese di aprile.
Quanto alla gara tecnica come da pronostico il dominio marocchino si è confermato nelle prime tre posizioni con distacchi sprint di 4 secondi tra il primo ed il terzo con il vincitore Lhoussaine Oukhrid che ha tagliato il traguardo con il tempo di un ora 5 minuti e 12 secondi (Gruppo Città di Genova)tempo a km 3,05,secondo il connazionale Hicham Boufharsa a tre secondi con un ora 5 e 15 secondi(International Security Service),terzo Yassine Kabbouri un ora 5 e 16 secondi(New Athletic Afragola).Dominio del Marocco e del Kenia che ha piazzato un paio di atleti succcessivi al podio con il primo italiano Giuseppe Soprano giunto ottavo con il tempo di un ora 10 e 59(Caivano Runners).In campo femminile sempre il Marocco a dominare con Malika Ben Lafkir 23° assoluta che ha chiuso con il tempo di una 17 minuti e 32 secondi(Caivano Runners) alla media di 3,40 al km,seconda nettamente staccata Bruna Santelia con il tempo di un ora 29 e 38 (4,14)al km della Finanza Sport Campania,terza la molisana Ilaria Novelli,un ora 30 e 11 con 4,16 al km)(PO.Molise Campobasso).
La mezza maratona di Agropoli si conferma dunque come una delle più partecipate in Italia ,capace di coniugare sport, foklore e tradizione culinaria e naturale,il tutto grazie alla visione futuristica del campione olimpico pugliese Pietro Mennea.

Stefano Marino

  •   
  •  
  •  
  •