Maratona di Roma: le voci dei protagonisti prima della gara

Pubblicato il autore: andrea celesti Segui

maraTONAE’ terminata con la vittoria dell’esordiente Amos Kipruto la 22esima edizione della Maratona di Roma , uno degli eventi sportivi più attesi della capitale. Un percorso lungo 42 chilometri, che attraversa 500 siti di interesse storico, architettonico, archeologico, come i Fori Imperiali(luogo di partenza e arrivo della maratona), Piazza Venezia, Piazza Navona… Il 23enne keniano alla fine ce l’ha fatta, ha battuto tutti con il tempo di 2h08’12. Secondo posto per l’etiope Achamie Birhanu, che ha registrato un tempo di 2h09’27, mentre sul gradino più basso del podio è arrivato l’altro keniano Ruto Dominic con 2h09’28. Tra gli italiani, il primo a tagliare il traguardo è stato Martin Dematteis, undicesimo in 2h18’20. Grandi soddisfazioni sono arrivate anche dall’ex pilota di Formula 1 Alex Zanardi, che in categoria Handbike ha centrato il quinto successo su sei partecipazioni con il tempo di 1h09’15, record assoluto.
Grande affluenza quest’anno alla maratona, con più di 16000 podisti provenienti dalle 115 nazioni dei cinque continenti, oltre alle decine di migliaia di cittadini e turisti che hanno partecipato alla Roma Fun Run di 4 km. In fondo sta proprio qui il bello della maratona, che unisce persone di età e razza diversa nello stesso momento e in un unico percorso. Ognuno con le proprie emozioni, sensazioni, storie da raccontare… Noi di SuperNews abbiamo incontrato pochi minuti prima della gara alcuni podisti, che ci hanno raccontato i loro stati d’animo. C’è chi viene da Modena ed è un veterano delle corse:
E’ la prima maratona a cui partecipi?
No, è la duecentotrentaduesima a cui partecipo“.
Qual’è stato il tuo miglior piazzamento?
Terzo posto in una maratona interna del nostro club Super maratoneti“.
Sensazioni per quest’anno?
Per quest’anno buone, dobbiamo correre per divertirci, il mio motto è divertirsi correndo“.
C’è un punto del percorso che più ti preoccupa?
Ho fatto di peggio, il percorso è abbastanza tranquillo. Anche il punto dei sampietrini si supera bene con il clima che c’è intorno e con i tifosi“.

Ci sono poi alcuni signori di Roma che giocano in casa, carichi e fiduciosi :
Quanto vi siete preparati per questa maratona?
Abbastanza e speriamo anche bene“.
C’è un punto della maratona che vi preoccupa maggiormente?
Dal trentesimo chilometro in poi e la parte finale dei sampietrini”.
Avete partecipato ad altre maratone? Se si quali ?
“E’ la sesta volta che proviamo a fare una maratona. Una volta a Firenze, per il resto sempre Roma”.

Ci sono poi due giovani di Venezia, che fanno parte del gruppo dei vigili del fuoco:
E’ la prima maratona per voi?
“Abbiamo già partecipato ad altre maratone, ma a Roma è la nostra prima”.
Le vostre sensazioni ed emozioni prima di questa gara?
Siamo emozionatissimi e molto carichi, anche perché il posto è meraviglioso“.
Il punto del percorso che vi mette più timore?
“Il muro dei trenta chilometri. E’ il più tosto e difficile ma stringiamo i denti e andiamo avanti“.

Di seguito una delle video-interviste effettuate, con la grande collaborazione di Luca Vincenzo Fortunato. Tutte le altre si possono trovare sul canale Youtube di SuperNews. Un ringraziamento personale a tutti i podisti che si sono prestati all’intervista prima della gara.

 

  •   
  •  
  •  
  •