Torino: Tutta Dritta 2016. Sport, musica e solidarietà

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

Tutta Dritya Torino
TORINO: TUTTA DRITTA 2016: SPORT MUSICA E SOLIDARIETA’

Tre giorni di spettacoli e sport hanno coinvolto il centro della Città e si sono conclusi oggi con lo start del Sindaco, On. Piero Fassino, che ha dato il via alla quattordicesima edizione di Tutta Dritta.

Venerdì 8 e sabato 9 aprile la musica ha fatto da padrona in piazza San Carlo e ha visto alternarsi sul palco numerose band piemontesi coordinate da Sub Mix Management e Miscela Rock Festival.

In 6000 hanno corso per Luca, la sfida italiana per trovare nuove cure per la leucemia

infantile, sarà devoluto per il progetto un euro per ogni iscrizione.

Sono stati numerosi anche i protagonisti del 10° Campionato italiano delle palestre, abituali frequentatori dei templi del fitness, che hanno visto in testa alla classifica la Orange.

La sezione non competitiva ha visto alla partenza un nutrito  gruppo  di  walker  e  il

record degli iscritti è andato al Nordic Walking Volpiano con 60 presenze.

Ancora una volta la dieci chilometri, che  ha  la  caratteristica  di  un  percorso  veloce  e

lineare che parte da piazza San Carlo e arriva alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, parla keniano. Amos Kibiwott Kurgat e Mary Wangari Wanijohi sono stati rispettivamente i vincitori in campo maschile e femminile dell’edizione 2016.

In campo  agonistico  la  gara  femminile  è  stata  decisa  all’ultimo  chilometro. Per 9

chilometri non c’è stata storia. Il quintetto formato da Wanjohi, La Barbera, Maraoui, Murigi, Cherono ha corso appaiato passando al 5° km in 17’03”.   La coppia   Murigi e Wanjohi a 1000 metri dall’arrivo rompe gli indugi e stacca le avversarie. La Wanjohi taglia per prima il traguardo in 33’31”, staccata di 15” Murigi, arrivano per mano allo sprint Maraoui e Cherono in 33’51”, solo quinta La Barbera in 34’11”.

La gara maschile è stata una sfida a tre tra Mwangi e Kurgat che hanno preso da subito il comando della  corsa,  tallonati  a  50  metri  con  descrizione  da  un  atleta  del  Team Marathon, Youssef Sbaai.

Al  5°  chilometro  va  in  fuga  Kurgat  con  un  crono  di  14’22”,  seguito  a  100  metri  da

Mwangi e Sbaai, quest’ultimo in rimonta al 6° chilometro affianca il battistrada.

Dal  7°  chilometro  Kurgat  prende  il  comando  e  non  lo  abbandona  più  e  va  a  vincere  in

28’58”, ritardato di 36” Youssef Sbaai e terzo l’atleta delle Fiamme oro Yeman Crippa in

29’41”.

La  giornata  si  è  conclusa  con  un  ricco  pasta  party  servito  all’interno  della  Palazzina  di

Caccia di Stupinigi, gestito magistralmente dal gruppo Alpini Protezione Civile – Giaveno Valgioie, che ha ricompensato le fatiche della competizione di tutti i partecipanti.

 

CLASSIFICA MASCHILE

1           AMOS KIBIWOT KURGAT                  28’58’’

2           YOUSSEF SBAI                                      29’34’’

3           YEMANEBERHAN CRIPPA                29’41’’

 

CLASSIFICA FEMMINILE

1           MARY WANGARI WANJOHI              33’31’’

2           LUCY WAMBUI MURIGI                     33’46’’

3           CAROLINE CHERONO                         33’51’’

 

  •   
  •  
  •  
  •