Rio 2016, Malagò ci crede: “Ci sono le premesse per fare una grande Olimpiade”

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi Segui
malago_coni
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, presente alla conferenza di presentazione del Golden Gala presso la sala Autorità dello stadio Olimpico, ha espresso tutto il suo ottimismo in merito alle Olimpiadi di Rio: “Con l’atletica ci sono le premesse per fare una grande Olimpiade”. Il numero uno dello sport ha poi dichiarato: “Ricordo, Alfio, la tua arrabbiatura dopo i mondiali di Pechino 2015: sembrava impossibile anche soltanto pensare di vincere medaglie. Invece ora la Federatletica è una di quelle federazioni con cui pensiamo di fare molto meglio rispetto a quattro fa”– rivolgendosi al presidente della Fidal, Alfio Giomi . Poi Malagò si è soffermato sulla capitale e sulle attività inerenti allo sport che prendono vita nella città eterna: “Al mondo non c’è un’altra città come Roma per lo sport. Credo ci siano capitali con manifestazioni più importanti delle nostre, ad esempio quelle che ospitano un torneo dello Slam di tennis, però se guardiamo con attenzione tutto quello che si fa a Roma per lo sport troviamo ormai una vocazione turistico-sportiva che è un valore aggiunto per Pil e occupazione”. Il patron del Coni ha ammesso:  “Se fossi un cittadino di Berlino, Dallas, Mosca guarderei quante cose belle e importanti si fanno a Roma. E da appassionato di sport, vedrei la città, poi una volta il Sei Nazioni, un’altra gli Internazionali di tennis, la Maratona di Roma o il Golden Gala”. Ha, poi, concluso il suo intervento con questo augurio: “Tutte occasioni per visitare la città e vedere un grande appuntamento sportivo”.
Il presidente della Fidal, Alfio Giomi, presente anche lui alla conferenza relativa alla manifestazione sportiva del Golden Gala Pietro Mennea, ha dichiarato: “Stiamo lavorando nella direzione giusta e speriamo di portare a Rio una squadra competitiva”. Poi, sulla sfida fra Gianmarco Tamberi e l’ucraino Bondarenko: “Mi auguro che ci sia una curva intera a spingerlo. È un grande professionista e una grande persona si sta preparando in maniera meticolosa e senza trascurare niente per farsi trovare pronto quando conterà” – conclude il numero 1 della Federazione Italiana Di Atletica Leggera.

Il Golden Gala si terrà il 2 giugno presso lo stadio Olimpico di Roma. Alla manifestazione sportiva ci sarà un casta di tutto rispetto. Tra tutte, come accennato in precedenza, spicca la sfida Tamberi-Bondarenko-Fassinotti nel salto in alto.  Poi, si assisterà al ritorno di Justin Gatlin sui 100, alla corsa del sudafricano Wayde Van Niekerk. Inoltre, come riportato dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, parteciperanno cinque campioni olimpici di Londra 2012: il lunghista britannico Greg Rutherford, il discobolo tedesco Robert Harting, la giavellottista ceca Barbara Spotakova, la pesista neozelandese Valerie Adams, per finire con il keniano olimpionico delle siepi, legatissimo all’Italia, Ezekiel Kemboi. Saranno 32 gli atleti saliti sul podio dei Mondiali di Pechino lo scorso anno. Il Golden Gala sarà preceduto da una serie di iniziative interessanti legate al mondo dello sport: la Runfest riempirà l’area antistante l’Olimpico dal 30 maggio con una serie di attività. Da martedì 31 arriveranno i campionati studenteschi anche con la collaborazione del Comitato Paralimpico. L’intento è quello di raggiungere la quota di quarantamila spettatori.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: