Acquadela Bologna: titoli e medaglie ai Campionati Italiani Masters ad Arezzo

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui
GjiniKlodetaSi sono disputati da venerdì 8 a domenica 10 luglio ad Arezzo i Campionati Italiani Masters di atletica leggera.
Fra le società che si sono messe in evidenza ad Arezzo c’è anche l’Acquadela Bologna, vincitrice con i propri atleti di  5 titoli nazionali e di altre 14 medaglie d’argento e di bronzo.
Spicca fra tutte le gare la grande vittoria di Giancarlo Vecchi, che quest’anno ha compiuto 80 anni e si è presentato in grande forma al più grande appuntamento nazionale 2016 per l’attività masters.
Vecchi pratica atletica da oltre 60 anni ed è stato lo storico allenatore della Acquadela Bologna per tanti anni. Sotto la sua guida hanno iniziato a praticare l’atletica in qualche decennio varie centinaia di ragazzi di Bologna.
Ma è ancora un atleta di grande spessore e sabato lo ha dimostrato con una grande prova sui 400 metri, una specialità difficile e impegnativa per atleti di qualunque età.
Vecchi ha vinto la gara dei 400 metri sm80 con il fantastico tempo di 1.17.11, sfiorando un primato italiano che resiste ormai da 11 anni. La sua gara è stata una delle più belle e tecnicamente più importanti delle 3 giornate di gare che si sono disputate ad Arezzo.
Gli altri 4 titoli sono stati vinti da Giorgio Schiavoni nel martello sm70, Patrizia Passerini nei 2000 siepi sf50 (3 titoli nei 3 anni a cui ha partecipato a questa gara), Gianfranco Armaroli nei 2000 siepi sm70 (anche per lui una conferma del titolo vinto lo scorso anno) e la staffetta 4×400 sf55 con Patrizia Passerini, Angela Pachioli, Donata Pagliuca e Incoronata Pignatiello. Grande soddisfazione per le cognate Pagliuca e Pignatiello, mentre per Passerini e Pachioli c’erano già stati titoli nazionali vinti in precedenti edizioni (e per Passerini anche in questa del 2016).
Le medaglie d’argento sono state conquistate da Giorgio Schiavoni nel giavellotto e nel martello con maniglia sm70, Paolo Franceschi nel giavellotto sm60 (superato all’ultimo lancio dopo una gara in cui era sempre stato in testa), Anna Magagni nel peso sf55, Angela Pachioli nei 400 sf55 (al suo ultimo anno di categoria con una prestazione cronometrica super), Patrizia Passerini nel giavellotto sf50, Federica Fenorasi nel triplo e nel giavellotto sf40, Leonardo Pocaterra nel martello sm70.

Le medaglie di bronzo sono state invece conquistate da Anna Magagni nel disco e nel martello con maniglia sf55, Leonardo Pocaterra nel martello con maniglia sm70, Renzo Deodari nel giavellotto sm70, Andrea Carpinteri nell’alto sm60.

Da segnalare anche le prestazioni ottenute, alcune delle quali corredate da primati personali, di Serena Campanella nei 200 metri sf35, Klodeta Gjini nel peso sf50, Roberto Bencivenni, nell’alto e nel giavellotto sm60, Giorgio Rizzoli negi 800 metri sm55, Maurizio Teggi nel lungo e nei 5000 metri sm55.
Ritornando alle medaglie vinte, particolare soddisfazione per la doppietta di argento di Federica Fenorasi, che ha debuttato in una gara di Campionati Italiani e subito ha messo al collo 2 medaglie. A sorpresa anche la medaglia d’argento di Patrizia Passerini, che dopo le gare delle siepi, la staffetta svedese, oggi la 4×400, le prove multiple indoor e outdoor e i 3000 metri indoor, vince una medaglia anche in una specialità non sua come il lancio del giavellotto, conquistata con determinazione superando di pochi cm un’altra atleta.
  •   
  •  
  •  
  •