Europei di Amsterdam – Due medaglie dalla mezza maratona : Inglese argento, Meucci bronzo

Pubblicato il autore: Michele D. Segui
Cardiff 26/03/2016 IAAF World Half Marathon Championships,Campionati Mondiali di Mezza Maratona - foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Veronica Inglese è argento nella mezza maratona

La mezza maratona sulle strade di Amsterdam regala una doppia soddisfazione agli azzurri. Veronica Inglese e Daniele Meucci portano a casa un’ argento e un bronzo, stesse medaglie pure per la squadra femminile e quella maschile.

Veronica Inglese, 25nne di Barletta, allenata da Massimo Magnani, dopo anni contraddistinti da infortuni è medaglia d’argento, con una prova da protagonista. In testa sin dall’inizio insieme alla portoghese Sara Moreira e alla turca Haydar, nei primi 10 km corre a ritmi piuttosto alti, prima di subire l’attacco decisivo della portoghese intorno al 16 km. La barlettana non riesce a reagire ma comunque tene il secondo posto precedendo l’altra portoghese Augusto. E’ la seconda medaglia azzurra dell’Europeo e il tempo, 1h10:35, è primato personale di ben 22 secondi.
A fine gara molto contenta la Inglese : ” Sono contentissima. Sono voluta partire forte e dopo metà gara ho un po pagato, ma non posso che essere contenta di questi due personali e dell’argento” Per quanto riguarda le altre azzurre, quattordicesimo posto per Anna Incerti (1h12:51), diciannovesimo per Rosaria Console (1h13:12), Layla Soufiane ventinovesima in 1h13:42, e infine Catherine Bertone 38esima in 1h15:06. Questi risultati valgono il secondo posto nella classifica per nazioni, alle spalle del Portogallo.

Daniele Meucci invece coglie il bronzo nella gara maschile, dopo l’oro a Zurigo due anni fa nella maratona, su distanza doppia: proprio la Maratona, quella di Rio, è l’obbiettivo primario di Meucci, che era qui per testarsi. L’avvio è su ritmi elevati, con un terzetto di africani naturalizzati a fare l’andatura, lo svizzero Tadesse, l’azero Kiplagat, e il turco Ozbilen, con Meucci che segue da vicino. Il pisano riesce pure a rentrare intorno al 10mo kilometro, ma deve arrendersi all’accellerata repentina dello svizzero e del turco che scappano poco dopo. Tadesse poi intorno al 15km allunga e conclude i 21, 097 km in solitaria in 1h02:03, davanti a Ozbilen ( 1h02:27), e Meucci (1:02.38). Per Meucci quarta medaglia europea in carriera. Stefano La Rosa chiude tredicesimo (1h04:15), Ruggero Pertile 29mo (1h05:48). L’italia è bronzo a squadre. Contento il pisano a fine gara : “Sto preparando le olimpiadi, questa non è proprio la mia gara e non posso che essere contento“.

Con queste due medaglie, sale a 3 il conto azzurro, una per colore. Stasera ottima possibilità con l’attesissimo Giamarco Jimbo Tamberi e perchè no con una  delle staffette.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: