Europei di Atletica leggera 2016: che bella Italia!

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

grenot-1024x683 Nella foto Libania Grenot

L’Italia ha fatto una gran bella figura agli Europei di Atletica leggera di Amsterdam, che si sono conclusi domenica. Il medagliere italiano è ricco di 7 medaglie, 2 d’oro, 2 d’argento e 3 di bronzo. Gli atleti azzurri compaiono al nono posto nel medagliere finale.

Europei di atletica 2016: le medaglie d’oro

Le due medaglie d’oro sono state conquistate nel salto in alto da Gianmarco Tamberi e nei 400 metri da Libania Grenot.
Nel salto in alto ha trionfato Gianmarco Tamberi, che ha superato l’asticella posta a 2,32, dopo una gara perfetta, con quattro salti iniziati con 2,19 e proseguiti con 2,24, 2,29 e conclusi, appunto, con 2,32. Tamberi è nato ad Offagna, in provincia di Ancona il 1° giugno del 1992 e nel suo palmares vanta già un oro ai Mondiali indoor di Portland di quest’anno e tre titoli italiani nel 2012, 2014 e 2016 oltre al titolo nazionale indoor vinto quest’anno. Il suo record è 2,37 all’aperto e 2,38 indoor.
Libania Grenot, cubana di nascita (Santiago di Cuba, 12 luglio 1983) naturalizzata italiana, ha vinto nella gara dei 400 metri con il tempo di 50”73’, bissando il successo conseguito agli Europei di Zurigo del 2014.

Europei di atletica 2016: le medaglie d’argento

Le due medaglie d’argento sono state vinte nella mezza maratona da Veronica Inglese col tempo di 1h10’35” e nella mezza maratona a squadre composta anche da Anna Incerti e da Rosaria Console.
Veronica Inglese, di Barletta classe ’90, ha nel suo palmares la conquista di dodici titoli italiani, di cui tre assoluti, uno universitario e otto giovanili.
L’argento nella mezza maratona a squadre è stato conquistato con il contributo di Anna Incerti, arrivata al 14° posto con il tempo di 1h12’51” e da Rosaria Console 19esima con 1h13’12”. Anna Incerti, palermitana dell’’80, ha vinto i Campionati Europei di Barcellona nel 2010 nella maratona con il tempo di 2h31’48” e i Giochi del Mediterraneo di Pescara nel 2009 nella mezza maratona con il tempo di 1h12’25”. Rosaria Console, nata a Martina Franca il 17 dicembre del 1979, vanta un oro alle Universiadi di Palma di Maiorca nel 1999 nella mezza maratona e un oro ai Campionati mondiali militari di maratona di Carpi nel 2008.

Europei di atletica 2016: le medaglie di bronzo

Le tre medaglie di bronzo sono state conquistate nella mezza maratona uomini da Daniele Meucci e dalla squadra uomini con il contributo di Stefano La Rosa e di Ruggero Pertile e nella staffetta 4×400 donne da Libania Grenot, Maria Benedicta Chigbolu, Maria Enrica Spacca e Chiara Bazzoni.
Daniele Meucci, pisano trentenne, è alla sua seconda medaglia conquistata nei Campionati europei, la prima l’ha vinta nella maratona a Zurigo nel 2014, dopo sei bronzi e due argenti tra campionati europei anche di corsa campestre dal 2006 ad oggi. Dei suoi compagni di squadra, Stefano La Rosa, nato a Grosseto il 28 settembre 1985, vanta otto titoli italiani, mentre Ruggero Pertile, nato a Camposampiero in provincia di Padova l’8 agosto del 1974, si è fregiato della medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Mersin nel 2013 nella mezza maratona. Per le donne, vincitrici del bronzo nella 4×400, oltre a Libania Grenot, di cui si è già parlato, Maria Benedicta Chigbolu, nata a Roma il 27 luglio 1989, ai Giochi del Mediterraneo di Mersin nel 2013 ha vinto la medaglia d’oro nella staffetta 4×400 e la medaglia d’argento nei 400 metri, Maria Enrica Spacca, nata a L’Aquila il 20 marzo 1986, ha vinto anche lei l’oro ai Giochi del Mediterraneo di Mersin nel 2013 nella staffetta 4×400, mentre Chiara Bazzoni, aretina del 1984, sempre ai Giochi del Mediterraneo di Mersin ha vinto due ori nei 400 e nella staffetta 4×400.
Veramente una bella Italia!

  •   
  •  
  •  
  •