Pistorius condannato a sei anni, ma l’accusa ne chiedeva quindici!

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

pistorius condannatoArrivata la sentenza per Pistorius condannato a sei anni di carcere. L’accusa ne chiedeva quindici. Potrebbe essere fuori tra due anni per buona condotta. Lieve condanna quindi per l’omicidio doloso della fidanzata Reeva Steenkamp, uccisa dal campione paraolimpico la notte di San Valentino 2013 con ben 4 colpi di pistola. Il giudice  ha riconosciuto a Pistorius le attenuanti sostenute dalla difesa, evitando i 15 anni previsti dal codice penale sudafricano:

“Credo che una lunga condanna non sia giusta, ha già trascorso del tempo in carcere e ai domiciliari ed è un ideale candidato per un programma di riabilitazione”. (Parole riportate dal sito lastampa.it).

Si giustifica in questo modo il giudice, con l’indignazione di molti che speravano in una giustizia più equa che però non c’è stata in virtù di attenuanti ritenute valide. Vincono quindi i legali di Pistorius, che in caso di buona condotta potrebbe uscire solo dopo due anni dal carcere, cosa che probabilmente si verificherà grazie anche al forte impulso mediatico che il campione africano genera in numerosi fans.

Pistorius condannato: “Pensava che un ladro fosse entrato in casa”

Sono ormai di dominio pubblico le attenuanti che il corridore ha messo in campo per evitare la condanna massima:

“Pensava che un ladro fosse entrato in casa ed essendo senza protesi si è sentito vulnerabile, ha sparato non 1 ma 4 colpi di pistola sapendo che c’era qualcuno in bagno. Subito dopo aver scoperto che si trattava di Reeva ha fatto di tutto per salvarla, anche se invano. Non concordo con il pm che Pistorius dal giorno dell’omicidio ad oggi non ha provato rimorso. Ha cercato in varie occasioni di comunicare con i genitori della vittima e ha chiesto pubblicamente scusa in questa aula di tribunale. Non ha sparato volendo uccidere intenzionalmente Reeva”. (Parole riportate da lastampa.it).

Si conosce fin troppo bene la difesa, anche se continua ad apparire fuori luogo, perché sparare per dei rumori in bagno? Si è vero era sena protesi, ma perché 4 colpi? Non bastava una minaccia o un avvertimento? O un colpo in aria? Il campione  paraolimpico è stato trasferito dopo il processo al carcere di massima sicurezza di Pretoria Kgosi Mampuru, sarà tenuto in una stana singola in modo da non avere contatti con gli altri detenuti.

Pistorius condannato: delusa la famiglia di Reeva Steenkamp

Non possono che essere delusi i genitori di Reeva Steenkamp, che speravano in una condanna più dura nei confronti di chi ha ucciso a sangue freddo la figlia, ma a volte la giustizia non è giusta, e questo è uno di quei casi.

  •   
  •  
  •  
  •