Rio 2016, le due vite di Jahvid Best: dall’NFL alle Olimpiadi

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
Foto: altis.world

Jahvid Best Foto: altis.world

Jahvedi Best ha già battuto un record.
Sarà il primo atleta ad approdare alle Olimpiadi, dopo aver calcato i campi dell’NFL. Lo farà nei 100 metri; ha infatti raggiunto il minimo di 10.16 ed ha così ha staccato il pass per Rio. Best non correrà per gli Stati Uniti, dove è nato, ma per Santa Lucia, un’isola caraibica. L’ex Running Back, ha infatti la doppia cittadinanza, e parteciperà alla sua prima Olimpiade, con questo piccolo stato delle Antille, membro del Commonwealth.
Altri 40 giocatori di NFL, avevano partecipato alle Olimpiadi ma prima di cominciare la carriera nel Football.

La carriera nel Football americano

Jahvidi Best con i Detroit Lions AP Photo/Rick Osentoski

Jahvidi Best con i Detroit Lions AP Photo/Rick Osentoski

Jahvid Best nasce nel 1989 a Berkeley, in California. Comincia a giocare a football con la squadra del Liceo di Richmond, i Richmond Salesian, nel 2005. Arriva alle NCS finals ma lui e i Salesian, vengono sconfitti dalla St. Patrick-St. Vincent High School di Vallejo. Nel 2007, è tra i migliori running back dei licei americani.
In questi anni, partecipa anche agli Arcadi International e ai CIF California State Meet, dove corre i 100 e i 200 metri. I suoi migliori tempi, in quel periodo, sono rispettivamente: 10.31 e 20.65.
Nel 2006, sceglie come college, l’Università della California, e si aggrega ai California Golden Bears, sempre come Running back e totalizza 2,668 yards in corsa e 29 Touchdown in 2 anni.
Dopo 3 anni esaltanti, decide di partecipare al Draft dell’NFL.
Viene scelto dai Detroit Lions che, gli offrono un contratto di cinque anni a 9,8 milioni di dollari.
Comincia il 2010 con 15 partite esaltanti ma nel 2011 Best comincia ad avere problemi fisici. Due commozioni cerebrali, lo allontanano dal campo e le ripetute ricadute costringono i Detroit Lions a svincolarlo nel 2013, dopo 3 anni e nonostante le ottime prestazioni dell’atleta. Con il club di Detroit, ha giocato 22 partite, di cui 15 da titolare. Ha compiuto 945 yards in corsa e 6 Touchdown.

Jahvid Best si allena sui 100 metri  Foto: altis.world

Jahvid Best si allena sui 100 metri Foto: altis.world

La sfida di Rio nei 100 metri

Nel Maggio 2015, Best torna all’atletica e corre i 100 metri in 10.26. L’atleta decide di scegliere, la nazione natale di suo padre, Santa Lucia. Successivamente, ad Aprile 2016, partecipa al meeting dell’Università della California a San Diego. Qui ottiene il tempo minimo per le Olimpiadi, 10 e 16.
Due giorni fa’, il via libera della Federazione di Santa Lucia, Jahvid farà parte della spedizione di Rio 2016.
Il 12 luglio twittava speranzoso: “Ti darò tutto quello che ho

Le parole di Best dopo l’annuncio

Questo è un risultato incredibile per me ma allo stesso tempo, è solo l’inizio!”, ha detto all’NBC. ” Gareggio in questa disciplina da soli due anni, a livello professionale, e mi auguro di restarci per tanto tempo
E’ dura descrivere come mi sento ora. Un paio di anni fa’, il sogno della mia vita si era spezzato. La mia famiglia mi ha trasmesso tanti valori che mi hanno portato a perseverare nonostante tutto.”
Sono elettrizzato di arrivare lì e rendere fieri il mio paese e la mia famiglia!”

La gioia su Twitter

Best twitta felice e determinato: “I sogni possono o cambieranno…..Mai smettere di coltivarli. Sopratutto, mai smettere di credere in te stesso

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,