Le donne italiane alla Maratona di New York

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

NewYork2016

Analisi e curiosità delle italiane meglio piazzate alla New York Marathon 2016. Nella foto in basso la quarta italiana al traguardo, Chiara Baio.
1444° (118^ donna) NADIA TADE’ 3.08.12: non risulta tesserata in Italia questa trentenne bergamasca che è stata la prima fra le italiane al traguardo. Residente negli U.S.A., aveva già corso a New York lo scorso anno in 3.21.37. I suoi parziali di metà gara sono stati 1.31.55 e 1.36.17.
2125° (211^ donna) RITA MASCITTI 3.15.06: la quarantottenne marchigiana aveva già corso a New York nel 2010 in 3.09.37. E’ tesserata per l’Atl. Avis San Benedetta del Tronto. Ha ceduto un po’ nella seconda parte, corsa in 1.40.46 dopo la prima metà in 1.34.20.
2182° (222^ donna) ALESSANDRA MAGOSSO 3.15.38:
trentacinquenne padovana tesserata per la Spak4 Padova, aveva corso il 17/4 la Maratona di Sant’Antonio a Padova in 3.09.56. Ha corso la prima metà gara in 1.35.25 e la seconda in 1.40.13.
2200° (226^ donna) CHIARA BAIO 3.15.46:
ventottenne tesserata per l’Atl. Biotekna Marcon, aveva corso già la maratona a Milano in aprile, ancora non tesserata (con la Runcard) che aveva corso in 3.25.58, dopo avere corso la mezza maratona a Monza in settembre in 1.40.55, ma prima ancora da non tesserata a Verona aveva corso la mezza in febbraio in 1.33.30. Ha tenuto bene nella seconda parte della gara corsa in 1.39.02, dopo essere passata a metà in 1.36.44.
2422° (262^ donna) PAOLA TAGLIAVINI 3.17.39: tante maratone al suo attivo per questa quarantottenne veronese, che predilige proprio New York, già corsa negli ultimi anni almeno 7 volte dal 2009, ma il suo personale risulta dall’archivio Fidal nell’unica altra maratona di cui c’è il riscontro, a Firenze 2009, corsa in 3.09.21. E’ tesserata per AtleticralS2 Teatro alla Scala. 1.37.18 e 1.40.21 i suoi parziali di metà maratona.
2447° (267^ donna) ASTRID PERATHONER 3.17.50: nata nel 1973, non è tesserata in atletica, ma è specialista del triathlon che ha praticato ad alto livello. A New York è passata veloce a metà gara in 1.32.00, ma ha accusato la parte finale con un parziale di 27.31 dal 35° al 40° km, per una seconda metà gara complessiva in 1.45.50.
2580° (285^ donna) LILIANA SCIBETTA 3.18.54: per la 39enne siciliana, tesserata per Pro Sport Ravanusa, una seconda parte più veloce della prima, 1.40.04 e 1.38.50. Rimane per lei il personale ottenuto a Valencia nel 2015 con il tempo di 3.15.07.
2589° (288^ donna) MORENA LIRONI 3.18.58: 45enne tesserata per Aries Como Athletic Team, ha ottenuto il personale, almeno stando all’archivio Fidal. Equilibrata la sua gara con passaggi nelle 2 metà molto simili, 1.39.01 e 1.39.57.
2711° (309° donna) ELISA ZANUSSO 3.19.46: primato personale per la 36enne torinese tesserata per la torinese Team Marathon, grazie a una seconda parte piuttosto veloce in 1.38.48 dopo un passaggio alla mezza maratona in 1.40.58.
2733° (313^ donna) SILVY TURCATO 3.19.53: maratoneta esperta di 30 anni, tesserata per la società padovana Libertas Piombino Dese, ottiene il suo 2° tempo di sempre dopo il 3.15.11 di Firenze 2015. E’ calata parecchio negli ultimi 10 km corsi oltre i 50 minuti, dopo che era passata a metà gara in 1.36.33 e quindi nella seconda parte si è dovuta accontentare di un parziale di 1.43.20.
3191° (403^ donna) FRANCA FIACCONI 3.23.07: A 51 anni l’atleta romana si difende sempre. Per lei la vittoria nella maratona di New York nel 1998 con il tempo di 2.25.17 e varie presenze in nazionale fra il 1993 e il 1998. Facile la sua gara che ha corso a ritmo costante, passando a metà gara in 1.41.14 e correndo la seconda in 1.41.53. Da parecchi anni non è più tesserata Fidal.
3213° (407^ donna) NADIA FRANZINI 3.23.15: bresciana di 37 anni, tesserata per Atl. Paratico, avvicina il personale (secondo archivio Fidal) di 3.22.53 a Firenze 2012, con una corsa a ritmo costante, con le 2 metà coperte in 1.41.26 e 1.41.50.

BaioChiaraNY

  •   
  •  
  •  
  •