E’ morto Germaine Mason, stella del salto in alto

Pubblicato il autore: sam ruocco Segui

La medaglia d’argento delle Olimpiadi di Pechino 2008, Germaine Mason, si è schiantato con la moto a Kingston, in Jamaica. Il tragico fatto è avvenuto alle 4,20 del mattino (ora locale) come confermato dalla polizia locale. Sembrerebbe che il campione, perdendo il controllo della propria Honda CBR, sia morto sul colpo.
Aveva 34 anni, era giamaicano naturalizzato britannico e molto amico di Usain Bolt, che sarebbe arrivato tra i primi sulla scena dell’incidente. L’Amministratore delegato di UK Athletics – Niels De Vos – ha dichiarato: “Il personale e i colleghi che hanno lavorato con Germaine sono molto tristi per la notizia ricevuta. Le nostre condoglianze più sentite vanno alla sua famiglia, ai suoi amici, e alla comunità atletica tutta“.
Ancora prima è il leggendario velocista Linford Christie a rendere omaggio a Mason, pubblicando su Twitter le sue condoglianze. Anche Denise Lewis, medaglia d’oro di eptathlon (Sidney 2000) si è definita “devastata” dall’accaduto. A seguire sono intervenuti James Ellington, Gail Emms, e il coach inglese Fuzz Caan, che ha aggiunto: “E’ un onore per noi averlo nella nostra storia sportiva“.
Oltre alla medaglia d’argento a Pechino, Mason vanta come miglior risultato in carriera l’oro conquistato ai Giochi Panamericani. Nel suo palmares anche un argento e un bronzo ai Mondiali Juniores disputati a Kingston, in Jamaica.

  •   
  •  
  •  
  •