Atletica leggera: che gare di 10000 metri il 26 agosto !!!

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Il 26 agosto ricorrono “i compleanni” di 2 storiche gare di 10000 metri, che vogliano ricordare rispettivamente a 31  e a 12 anni da quando si sono disputate.
26 agosto 1986 Stoccarda – Campionati Europei 10000 metri: “Sono in 25 a paritre, con gli azzurri Alberto Cova, campione europeo 1982 ad Atene, campione mondiale 2013 a Helsinki e campione olimpico a Los Angeles 2014, Stefano Mei e Salvatore Antibo, che hanno nel tedesco Kunze, nell’irlandese Treacy e nel solito finlandese Vainio gli avversari più accreditati. Kunze esce di scena prima dei 6000 metri, complice una chiodata, ma si vedeva che non era in grandi condizioni. Il passaggio ai 5000 è abbastanza lento (14.13.74) e Vainio prende ogni tanto l’iniziativa ma senza troppa convinzione. Antibo gli risponde, Cova tergiversa un po’, Mei marca Cova per 27 minuti senza commettere errori. A 600 metri dal traguardo i 3 azzurri sono al comando. Mei attacca Cova ai 300 metri con un allungo da 38 secondi e un 400 finale in poco più di 55. Niente da fare per Cova che su questi ritmi era destinato a perdere contro il più giovane compagno di nazionale. Antibo ha la meglio sul portoghese Castro e conquista il bronzo. Il secondo 5000 è stato corso da Mei in 13.42.62, ma la prova si è ridotta praticamente a un 2000, in cui è primatista italiano. L’ultimo 1000 è stato corso in 2.32.81, con 800 metri finali in 1.54.67. Mei, alla sesta gara sulla distanza, è il nuovo campione d’Europa e succede proprio a Cova, che era stato il primo italiano a vincere questa gara agli Europei. Cova perde la prima gara in un Campionato dal 1982. Grande anche Antibo, che mantiene la leadership cronometrica in questo 1986”. (liberamente tratto dalla rivista Atletica).
Oggi su un post su facebook Stefano Mei ricorda questo compleanno: “Purtroppo vi dovete sorbire, ogni 26 agosto, i miei “ricordi”… Vero che comincia ad essere passato un po’ troppo tempo, ma di cose ne abbiamo fatte…anche dopo. E son 31 anni …”.
Video della gara
Certo ne è passato del tempo e come non si può rimpiangere i grandi atleti del mezzofondo su pista con i loro successi negli anni ’80 e ’90

26 agosto 2005: Bruxelles – Memorial Van Damme: l’etiope Kenenisa Bekele migliora di circa 3 secondi il suo record mondiale di 26.20.31, stabilito a Ostrava l’anno prima (8 giugno 2004). Bekele vince in 26.17.53, davanti all’ugandese Boniface Kiprop 2° in 26.39.77 e allo junior keniano Samuel Wanjiru 3° in 26.41.75. Sotto ai 27 minuti terminano altri 3 atleti.
E’ un primato del mondo che resiste ancora oggi e chissà quando mai sarà migliorato.
Passaggi al km: 2.40.6 / 5.16.4 (2.35.8) / 7.53.3 (2.36.9) / 10.30.4 (2.37.1) / 13.09.4 (2.39.0) / 15.44.66 (2.35.2) / 18.23.98 (2.39.3) / 21.04.63 (2.40.7) / 23.45.09 (2.40.4) / 26.17.53 (2.32.4). Ultimo giro in 57.1.
26.17.53 corrisponde alla media di 2’37″7 ogni 1000 metri e di 1’03″1 al giro. Incredibile !!!
Il video della gara

  •   
  •  
  •  
  •