Atletica leggera: Sifan Hassan fortissima atleta dagli 800 ai 5000 metri

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Avevamo visto l’olandese di origine etiope Sifan Hassan scatenata nell’ultimo 400 metri ai Campionati Mondiali di Londra nella finale dei 5000 metri, che riusciva a conquistare una medaglia di bronzo, quasi raggiungendo l’etiope Almaz Ayana, vincitrice dei 10000 metri e incapace di cambiare ritmo nei 5000 e nettamente battuta dalla keniana Obiri con cui era andata in fuga.
E ieri al Weltklasse di Zurigo, finale della IAAF Diamond League, si è presentata negli 800 metri, lottando fin quasi alla fine con le più forti atlete di questa specialità, come Caster Semenya (Sud Africa), Francine Niyonsaba (Burundi) e Margaret Nyarera (Kenya). Alla fine si è piazzata al 5° posto in 1.57.12, ma la sua ecletticità fra mezzofondo veloce e prolungato a questi massimi livelli ci ha incuriosito e abbiamo quindi analizzato la sua bella carriera.
E sottoscriviamo in pieno questo commento trovato in un sito web: “… pur essendo un’atleta di altissimo livello, si presenta alle gare con un atteggiamento che sembra quello di una ragazza che va a fare una non competitiva. La Hassan ha un’aria scanzonata abbinata a un tono muscolare non ipertrofico che ormai è una rarità nell’atletica mondiale di alto livello, con un abbigliamento dove non sfoggia body super aderenti ma al contrario usa taglie forti che la fanno apparire addirittura più magra di quello che è. Insomma alla partenza non le daresti un soldo di cacio. Poi quando parte, si mette molto spesso in coda e non sembra proprio un’atleta capace di chiudere gli 800 metri in circa 43 secondi.” (1)
Sifan Hassan è nata il 1° gennaio 1993 in Etiopia.
Le sue prestazioni sono note a partire dal 2012 con migliore risultato 4.08.24 nei 1500 metri.
Nel 2013 segna 2.00.86 negli 800 metri, 4.03.73 nei 1500, 8.32.53 nei 3000. Vince il titolo europeo di cross per la categoria under 23.
Nel 2014 si porta a 1.59.95 negli 800, 3.57.00 nei 1500, 8.29.38 nei 3000, 14.59.23 nei 5000. Vince la medaglia d’oro nei 1500 metri ai Campionati Europei e quella d’argento nei 5000 metri.
Nel 2015 si migliora ancora con 1.58.50 negli 800, 3.56.05 nei 1500, 4.18.20 nel miglio. Ai Campionati Mondiali di Pechino vince la medaglia di bronzo nei 1500. Vince il titolo europeo nel cross.
Nel 2016 vince il titolo mondiale indoor nei 1500, mentre nella stagione all’aperto il miglior risultato è 3.57.13 nei 1500, ma con anche il 5° posto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nei 1500, mentre negli 800 è eliminata in batteria. Vince la medaglia d’argento ai Campionati Europei nei 1500.
Nel 2017 fa i personali negli 800 con 1.56.81, 8.28.90 nei 3000 metri a Birmingham, 14.41.24 nei 5000 e pareggia quello dei 1500 con 3.56.14. Ai Campionati Mondiali di Londra si piazza al 5° posto nei 1500 e vince la medaglia di bronzo nei 5000.

(1): dal sito www.personaltrainergratuito.it

  •   
  •  
  •  
  •