Atletica leggera: un anno fa il record mondiale dei 3000 siepi Ruth Jebet

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Esattamente un anno fa, a Parigi, al meeting della Diamond League, l’atleta del Bahrain (di origine keniana) Ruth Jebet realizzò il primato mondiale dei 3000 siepi, primato che tuttora resiste. Lo scorso 24 agostla stessa Jebet ha avvicinato il suo record, vincendo la finale della IAAF Diamond League 2017, segnando il tempo di 8.55.29
Nella gara di Parigi, dopo il passaggio della “lepre” Caroline Chepkurui ai 1000 metri in 2.56.36, passò al 2° km in 5.54.16 e concluse la gara in 8.52.78, migliorando il vecchio record della russa Gulnara Samitova Galkina che alle Olimpiadi 2008 di Pechino fissò il primato mondiale a 8.58.81, abbattendo il muro dei 9 minuti.
La Jebet nel 2017, prima della gara di Parigi del 27 agosto 2016, aveva corso già altre 2 volte sotto i 9 minuti: nel meeting della Diamond League a Shangai il 14 maggio 2016 e alle Olimpiadi di Rio de Janeiro il 15 agosto, ovviamente 2 gare vittoriose.
Nel 2017, oltre alla Jebet al Weltklasse di Zurigo, hanno corso sotto i 9 minuti anche le keniane Celliphine Chepteek Chespol (atleta di 18 anni) a Eugene il 26 maggio in 8.58.78 e Beatrice Chepkoech, seconda a Zurigo dopo la Jebet, con 8.59.84. La Chepkoech, che ai Campionati Mondiali di Londra, ha buttato via una medaglia sicura incredibilmente sbagliando strada (in un giro a metà gara ha proseguito senza curvare all’interno verso il passaggio della riviera), aveva corso nel 2017 altre 3 volte vicinissima ai 9 minuti nei meeting della Diamond League: 9.01.57 a Doha il 5 maggio, 9.00.70 a Eugene il 26 maggio e 9.01.69 a Parigi l’1 luglio.
Ai Campionati Mondiali di Londra, lo ricordiamo, oltre all’errore della Chepkoech, è mancata nella gara più importante dell’anno proprio Ruth Jebet che si è piazzata solo al 5° posto in 9.13.96, nella gara che ha visto la doppietta delle più smaliziate statunitensi, Emma Coburn con 9.02.58 e Courtney Frerichs con 9.03.77.
Video del primato mondiale di Ruth Jebet del 27 agosto 2016

  •   
  •  
  •  
  •