Oggi sono 8 anni dal fantastico record mondiale di Bolt: 9.58 nei 100 metri

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Si sono da pochi giorni conclusi i Campionati Mondiali di Atletica a Londra, che avrebbero dovuto decretare la fine della carriera atletica di Usain Bolt, possibilmente con gli ultimi suoi trionfi.
Sappiamo bene come è andata: un Bolt, probabilmente meno allenato e sicuramente usurato dalla sua splendida e ineguagliabile carriera, si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo nei 100 metri, alle spalle degli statunitensi Gatlin e Coleman, poi nella 4×100, sua ultima gara, dopo avere passeggiato in semifinale, nella finale si è infortunato in ultima frazione e non ha concluso la sua prova, impedendo anche alla sua Giamaica di lottare per una medaglia.
Un fine carriera amaro, che nulla toglie ai successi del più grande atleta che oggi definiamo “di tutti i tempi”.
Ma oggi ricordiamo Usain Bolt perchè ricorre un grande anniversario: fu il 16 agosto 2009, quindi esattamente 8 anni fa, che ai Campionati Mondiali di Berlino, vinse la finale dei 100 metri, con il fantastico tempo di 9.58 (con vento +0,9). Gara fantastica e un tempo che oggi parrebbe rimanere imbattuto ancora per molto. In quella occasione, la finale dei 100 metri ai Campionati Mondiali, alle spalle di Bolt si piazzarono Tyson Gay (Stati Uniti) con 9.71 e il suo connazionale giamaicano Asafa Powell con 9.84.
Il precedente record mondiale apparteneva sempre a Usain Bolt con 9.69, che lo aveva realizzato alle Olimpiadi di Pechino, esattamente un anno prima (16/8/2008).
16 agosto: proprio un grande giorno per i 100 metri e per l’atletica.
Questo il video della gara di Bolt a Berlino.

  •   
  •  
  •  
  •