Scroll to Top
HOT

Laureato in Lettere moderne presso l'Università del Salento, ho conseguito un master in Giornalismo e giornalismo radiotelevisivo presso la scuola romana di Eidos Communications. Grazie ai due anni di lavoro nella redazione leccese di Bordocampo ho preso il tanto desiderato tesserino di giornalista pubblicista. Malato di calcio, di sport, di musica. Colleziono album (cd e vinili) e ho un armadio pieno di strumenti musicali. Quando sono sul divano a vedere qualche partita anche il mio cane sa che non deve disturbarmi.

Mbala Nzola. Foto di Gianni Di Campi Un paese poco più grande di 35.000 abitanti. Una favola cominciata meno di un anno fa. Un sogno a occhi aperti. Così...Continua a leggere »

Deulofeu. In catalano significa letteralmente “fatto da Dio” o “lo ha fatto Dio”. Non cambia granché il modo in cui volete leggerlo. Il senso...Continua a leggere »

Non ci siamo. Il Milan continua a perdere punti e terreno. Come se non bastassero gli uomini persi per strada nell’ultima settimana, la fascia sinistra...Continua a leggere »

Con Frank Lampard dice addio al calcio l’ultimo baluardo di una schiera di fenomeni. Tutti parte di un favoloso dream team… Sono sempre stato un grande...Continua a leggere »

Il Milan ha cambiato tutto sulle fasce. Fuori Niang per scelta tecnica, Bonaventura per infortunio, la speranza dei tifosi è nei nuovi acquisti Ocampos...Continua a leggere »

Che qualcosa sia cambiato, è innegabile. Che il Milan in questo gennaio abbia perso un po’ di smalto, pure. Quattro punti nelle ultime quattro partite...Continua a leggere »

Tanta paura per Petra Kvitova. Questa mattina un ladro si è intrufolato in casa della tennista ceca e, dopo averla derubata, le ha inferto una ferita...Continua a leggere »

100′ Con due minuti di recupero in più, rispetto agli 8 già concessi, finisce il derby di Liverpool. SONO I REDS AD AGGIUDICARSELO, nel modo più...Continua a leggere »

Un Mondiale a 48 squadre? Perché no? Questa l’ultima idea di Gianni Infantino, presidente della FIFA dallo scorso 26 febbraio, dopo che la Federazione...Continua a leggere »

Quella paura di sbagliare un calcio di rigore cantata da De Gregori ne “La leva calcistica del ‘68”, M’Baye Niang proprio non ce l’ha avuta...Continua a leggere »