Hackett deferito, domani la sentenza: possibile una lunga squalifica

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio Segui

hackett deferito basket

Roma – Daniel Hackett, play dell’Olimpia Milano, è stato ufficialmente deferito al Giudice Sportivo. Questo è, in sintesi, il risultato dell’udienza di ieri tra lo stesso cestista ed il Procuratore Federale. Come tutti sanno, il giocatore ha lasciato il ritiro della Nazionale senza alcun giustificato motivo, adducendo successivamente problemi di natura fisica (tramite un infuocato post via Facebook) smentiti categoricamente dallo staff azzurro. Hackett, secondo la Procura Federale, si è reso colpevole di aver violato l’articolo 42 sexies del regolamento di giustizia sportiva della Federbasket, rischiando così una squalifica che va dai 5 ai 12 mesi.

Caso Hackett, domani la pronuncia del Giudice Sportivo

Nonostante la serenità che lo ha accompagnato dopo l’udienza, Daniel Hackett rischia di essere bloccato ai box per buona parte della stagione. Il comportamento assunto, nonostante la sua difesa davanti alla Procura Federale, non sembra giustificabile ed infrange, come si è detto, una precisa norma della giustizia sportiva della palla a spicchi. A questo si aggiunge lo sfogo, neanche troppo sottile, su Facebook che potrebbe inasprire la pena (visto che è equiparabile ad un’intervista non autorizzata). Milano trema: è molto probabile che la pena superi il minimo stabilito (5 mesi), quindi lo staff biancorosso sarebbe obbligato a tornare sul mercato per firmare qualcuno che sostituisca Hackett, cosa non proprio facile e sicuramente molto costosa. Nelle possibilità della società cara a Giorgio Armani, però, ci sarebbe anche quella di rescindere il contratto per giusta causa.

Leggi anche:  Basket, Russia-Italia streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

 

  •   
  •  
  •  
  •