Virtus iscritta in A, ma partirà con due punti di penalizzazione

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio

virtus

Roma – La Comtec si è espressa: la Virtus Bologna è regolarmente iscritta al massimo campionato italiano di basket, ma la sua stagione inizierà da -2 punti in classifica. L’organo di controllo dei bilanci del mondo della palla a spicchi ha infatti registrato un ritardo nei pagamenti all’Erario da parte della società felsinea, rispetto alla scadenza dello scorso 16 giugno. Il tutto si scontra con le parole del numero uno bianconero, Renato Villalta, che prima della consegna dei documenti alla Comtec smentì totalmente la possibilità di problemi riguardo alla posizione delle vu nere. Si prospetta, quindi, una battaglia legale tra Virtus e Comtec in merito ai due punti di penalizzazione, ma i bolognesi hanno anche altro a cui pensare.
Dopo l’addio di Hardy, arriva anche quello di Viktor Gaddefors: lo svedese lascia a sorpresa la squadra che lo ha cresciuto, ma che soprattutto lo considerava una colonna inamovibile, e si alzano importanti interrogativi sul futuro sportivo dei felsinei. Il lavoro di Arrigoni, per ora ancora al suo posto, sarà lungo e difficile vista la fuga di cestisti registrata nell’ultimo periodo. Tra fallimenti, penalizzazioni e reset, lo stato di salute del basket italiano sembra aggravarsi sempre di più.

  •   
  •  
  •  
  •