Basket: il sangue scorre sull’Eurolega, muore un tifoso dopo Galatasaray Stella Rossa

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

basket

Nell’ultimo turno di Eurolega (girone D) si sono affrontate a Istanbul il Galatasaray e la Stella Rossa di Belgrado. La partita è stata fantastica: i due tempi supplementari testimoniano l’equilibrio e la spettacolarità dell’incontro. Alla fine i turchi hanno avuto la meglio sui serbi per 110 a 103. Potremmo entrare nel dettaglio delle azioni, della tensione agonistica, dei 32 punti di Erceg o dei 30 di Mitrovic, e invece no, purtroppo alla cronaca risalta solo la tragedia del dopo partita.

Terminato l’incontro è avvenuto l’inverosimile. Le due tifoserie si sono scontrate fuori dall’impianto e hanno dato vita a una vera e propria guerriglia urbana. Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che i tifosi turchi abbiano assalito con una fitta sassaiola i tifosi serbi, arrivati in sovrannumero ad assistere alla partita. Nella concitazione Marko Ivkovic, 25 anni, di Belgrado, è stato accoltellato. Purtroppo, il giovane è morto in ospedale dopo 5 ore di agonia. Come spesso accade, oltre la tragedia, è scoppiato anche un caso diplomatico in cui il console serbo ha accusato gli organizzatori di non aver saputo gestire un evento considerato “ad alto rischio”. La promessa delle autorità turche è quella di catturare il colpevole, ma ormai il dramma si è consumato, macchiando il torneo col sangue.

  •   
  •  
  •  
  •